Politica

Meloni ironizza sul M5S: "Convinciamo i russi a ritirarsi col reddito di cittadinanza?" | VIDEO

Asia Buconi|

meloni reddito di cittadinanza a soldati

Una battuta che ha fatto sorridere alcuni e indignare altri quella della Premier Giorgia Meloni in Senato durante la replica agli interventi sulle comunicazioni in vista del Consiglio europeo del 15 e 16 dicembre.

Nel mirino della Presidente del Consiglio è finito il M5S di Giuseppe Conte e le posizioni dei pentastellati sulla guerra in Ucraina, da sempre favorevoli alla pace ma contrarie all’invio di armi a Kiev. Da qui, il riferimento ironico di Meloni al reddito di cittadinanza come soluzione per fermare i soldati russi. La Premier, ribadendo che “la pace passa per il sostegno a Kiev”, ha detto rivolgendosi ai grillini:

Tutti vogliamo la pace, ma voi sembrate avere soluzioni che non ho, quindi aiutatemi a capire cosa intendete quando dite che volete i negoziati per la pace, spiegatemi questi contenuti per la pace: l’Ucraina deve arrendersi per ottenere la pace? Oppure, come scritto nella vostra risoluzione, chiedete l’immediato ritiro delle truppe russe: potete dirci come possiamo convincere i russi a ritirarsi? Possiamo proporre loro un reddito di cittadinanza? Oppure dobbiamo concedergli i territori che si sono annessi? La questione è seria, bisogna scendere nel concreto.

La reazione dell’opposizione alla battuta di Giorgia Meloni su M5S e guerra in Ucraina

Dura la replica dell’opposizione alla “battuta” della Premier Giorgia Meloni sul reddito di cittadinanza ai soldati russi. Paolo Ciani, deputato Pd-Idp e segretario di Demos, l’ha così commentata: “Ho ascoltato le parole della Presidente del Consiglio Meloni in Senato sui soldati russi ed il reddito di cittadinanza e le ho trovate decisamente fuori luogo. Dinanzi al dramma della guerra, alle morti, alle distruzioni, ai profughi e alla necessità di trovare vie per il cessate il fuoco e il dialogo, che la presidente Meloni ironizzi fa un po’ strano; che in più per farlo utilizzi uno strumento di sollievo per i poveri, lo trovo doppiamente di cattivo gusto. A dire la verità le stesse parole le avevo sentite già ieri in aula alla Camera dal Capogruppo di Fdi: quindi nemmeno una ‘battuta’ spontanea, ma ‘digerita'”.

Alle parole di Meloni ha risposto pure la capogruppo del M5S Barbara Floridia: “Sono scioccata dalle sue parole, ha risposto in replica offendendo e ridicolizzando non solo la guerra ma anche i poveri che percepiscono il reddito di cittadinanza. Non possiamo tollerare toni del genere, che vanno contro chi soffre per la guerra ma anche per tutti i cittadini italiani alle prese con la povertà. Rivendichiamo il voto sull’invio di armi all’inizio del conflitto, lo abbiamo fatto consapevolmente, in maniera cosciente. Ma adesso le cose sono cambiate, c’è una simmetria tra le parti in conflitto e nelle sue parole non vedo nessuna strategia di pace”.