Opinioni

La rispostaccia di Matteo Renzi a Lapo Elkann

Matteo Renzi ieri, ospite di Che tempo che fa da Fabio Fazio, ha risposto a Lapo Elkann, che lo aveva definito “Micron” qualche giorno fa da Lilli Gruber per rispondere sulla sua somiglianza a Macron, con una battuta piuttosto cattivella. Il conduttore gli ha ricordato tutti quelli che erano suoi sostenitori quando era presidente del Consiglio e che oggi l’hanno abbandonato, a partire da Marchionne e De Benedetti, che ieri è tornato a far sapere di essere sempre arrabbiato con il segretario del Partito Democratico.

Rispondendo alla questione, Renzi dice di avere ancora una grande ammirazione per Sergio Marchionne come manager per i risultati della FIAT e su De Benedetti ricorda l’esperienza della Olivetti, pur parlando di aspetti positivi e negativi e ricordando la vicenda dell’amianto a Ivrea. Poi è il turno di Lapo Elkann e Renzi a lui dedica soltanto una battuta: «Lapo Elkann… gli auguro ogni bene, gli auguro di star meglio, non ho difficoltà personali nei confronti di nessuno». Un chiaro riferimento alle tantissime vicissitudini che hanno costellato la vita pubblica di Lapo fin qui, tra notti brave, cocaina e altre amenità. Come spesso gli succede, Renzi sa essere aggressivo e crudele nelle risposte a chi vede come un nemico senza dire molto, ma soltanto accennando. Una caratteristica che lo porta a cavarsela facilmente nelle risposte da dare nei salotti televisive, con la controindicazione che così riesce a farsi ancora più nemici.

Leggi sull’argomento: Perché Lapo Elkann non ha più una lira?

 

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente