Fatti

Luciana Litizzetto zittisce chi si è indignato per Peppa Pig: "Normalità è che esistano bambini con due mamme"

@Asia Buconi|

Non si spegne la polemica su Peppa Pig e il tanto discusso modello di famiglia con due mamme proposto all’interno del cartone. Dopo il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, che ha detto la sua stamane, si è espressa sulla vicenda pure la presentatrice Luciana Litizzetto, che col guizzo che la caratterizza ha provato a riordinare gli elementi della questione e a sottolineare l’assurdità della polemica sollevata da Fratelli d’Italia, con i meloniani che nei giorni scorsi erano arrivati addirittura a chiedere alla Rai di non trasmettere le puntate della serie in cui compariva la famiglia omogenitoriale.

Luciana Litizzetto a Camogli: “La normalità è che esistano bambini con due mamme”

Ospite al Festival della Comunicazione di Camogli, dedicato alla Libertà, Luciana Litizzetto ha speso parole precise sulla questione “Peppa Pig”: “La normalità non è il nonno che dorme sulla poltrona, anche perché ci sono nonni che giocano tutto il giorno a briscola, ma che esistano bambini con due mamme – ha detto – Tutte queste polemiche sono una mancanza di libertà: sono queste le cose che piano piano ci tolgono la libertà”. Poi, la presentatrice ha aggiunto sul tema centrale del festival: “La statua della Libertà che rappresenta una donna che cammina, ci dice che la libertà è un qualcosa in movimento, è un qualcosa che abbiamo adesso e che deve essere coltivata, occorre farla camminare e farla crescere”.

Nessun pungente riferimento alle elezioni del prossimo 25 settembre da parte di Litizzetto: “Benedico il Signore di non essere in onda, noi riprendiamo il 9 ottobre, chiedetevi perché”, ha spiegato. Ma sono stati comunque momenti di pura emozione per la presentatrice, che si è aggiudicata il premio Comunicazione, per la prima volta vinto da una donna in 9 edizioni. Danco Singer, direttore del Festival, spiegando le motivazioni del premio, ha detto: “Luciana Litizzetto con la sua contagiosa simpatia e il suo modo provocatorio e irriverente di comunicare – libero da ogni costrizione – è capace di fare ironia sul lato umano che ci accomuna tutti, dal potente al semplice cittadino, di cogliere le contraddizioni del nostro vivere, di raccontare l’attualità con lucido umorismo”.