Opinioni

Lo stabile in via dei Lauri è stato sgomberato

È stato sgomberato lo stabile occupato ieri in via dei Lauri, al Prenestino a Roma. Con ordinanza del Questore di Roma, è stata sgomberata dalla polizia insieme al V Gruppo polizia locale Roma Capitale e il Gruppo sociale sicurezza urbana, la palazzina in costruzione occupata da un gruppo di circa 30 persone di etnia rom, provenienti dal campo nomadi di via di Salone, e dove ieri sera, si sono radunate altre 50 persone, che dicevano di essere futuri assegnatari degli alloggi. Sono state identificate 28 persone, di cui 18 minori. Dopo le operazioni di identificazione, fa sapere la Questura, è stata offerta assistenza per una eventuale sistemazione alloggiativa alternativa, rifiutata dagli occupanti. L’immobile è stato bonificato e riaffidato al legittimo proprietario, ovvero il comune di Roma.
rom salone via dei lauri centocelle (3)
La Cooperativa Inventare l’abitare è tornata a criticare il comune di Roma: “Siamo meravigliati che dopo il comunicato congiunto di grande disponibilità da parte dei due assessori verso i progetti di autorecupero della cooperativa inventare l’abitare ad Una sua delegazione venga negata l’interlocuzione, dopo l’occupazione dello stabile in autorecupero di via dei lauri e dopo aver preavvertito il nostro arrivo per l’incontro, rimandando ad un ipotetico appuntamento da definire liquidandoci in modo paternalistico. Detto ciò non capiamo dove si manifesti l’elemento di discontinuità con le giunte precedenti, grazie alle quali con il meccanismo di rinviare ad oltranza gli impegni presi tanto da arrivare dal lontano 2003 ad oggi con i lavori di ristrutturazione non ancora conclusi. Il nostro auspicio è che tanta disponibilità plateale venga dimostrata nei fatti ad oggi non è così”.

Leggi sull’argomento: Il palazzo occupato da 14 famiglie rom in via dei Lauri a Centocelle