Politica

Il simbolo di Liberi e Uguali e la "somiglianza" con la campagna di Emergency

liberi e uguali emergency 2013

Ieri Pietro Grasso da Fabio Fazio ha presentato il simbolo di Liberi e Uguali, l’alleanza con cui MDP, Sinistra Italiana e Possibile si presenteranno alle elezioni nel 2018. La parte curiosa della vicenda è che il simbolo sembra molto simile a quello di una campagna di Emergency per il tesseramento 2012-2013.
liberi e uguali emergency 2013
A ideare il simbolo è stato Alberto Civati, grafico e fratello minore del fondatore di Possibile, è l’autore del simbolo di Liberi e Uguali, presentato ieri da Piero Grasso in tv. Com’è nato il logo della lista di sinistra? Alberto Civati lo ha raccontato oggi a ‘Un Giorno da Pecora’, il programma di Rai Radio1 condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. E’ vero che lei ha consegnato il simbolo solo ieri pomeriggio? “Si, ci ho lavorato nell’ultima settimana, i tempi sono stati brevi”. Qual è il significato del simbolo? “C’era la necessità – ha spiegato a Rai Radio1 Civati – di dare una lettura anche femminile a quel ‘Liberi’ e così ho pensato di giocare con la ‘E’ facendolo diventare un elemento grafico che potesse dare una lettura al femminile, così che ‘Liberi’ potesse esser letto anche come ‘Libere'”. E le già celebri ‘foglie’ presenti nel logo rappresentano una volontà ecologista del partito? “Non sono foglie, è un tratto grafico”. Quale font avete usato? “Un diffusissimo ‘Gotham'”. Il rosso nel simbolo è un rosso amaranto, come detto da Grasso a ‘Che tempo che fa’? “Io l’avevo pensato e l’ho consegnato rosso. E’ un rosso pieno, con 100 di magenta”. Può dirci quanto sia stato pagato per questo logo? “Niente – ha detto a Un Giorno da Pecora – io l’ho fatto per un esercizio di passione per la causa. Non pensavo riscuotesse tutto questo successo”. Da grafico, come ridisegnerebbe il logo del Pd? “Il logo del Pd è una delle poche cose che mi piacciono di quel partito…”. La campagna non si trova più sul sito di Emergency, ma ad esempio in questo post su Facebook è ancora possibile trovare il manifesto:
liberi e uguali emergency 2012
La nuova alleanza sembra comunque avere un ottimo riscontro nei sondaggi. In quello di Ixè realizzato per l’Huffington Post (aggiornato al 6% con valori in percentuale riportati a 100 al netto dei “non saprei”) Liberi uguali si attesta al 7,5%, mentre nella precedente rilevazione i due partiti che hanno dato vita al nuovo soggetto politico venivano dati al 3% (SI) e 3,2% (Mdp). Per quanto riguarda la prima categoria, Renzi gode della fiducia del 51% degli elettori rispetto a Grasso attestato al 40%. Tra gli elettori di sinistra invece il presidente di Palazzo Madama ottiene il 48% contro il 26% del leader Dem. Per quanto riguarda le intenzioni di voto sempre nell’area di centrosinistra e sinistra, il Pd viene scelto dal 57,7% dell’elettorato di centrosinistra rispetto al 9,9% di Liberi Euguali ma nell’area più a sinistra i Dem sono avanti di un soffio rispetto a Leu: 31,7% contro 30,4%.