Opinioni

La storia delle tessere gratis per gli ex militanti della Lega Nord

Il Fatto racconta oggi una storia molto curiosa che sta capitando a molti iscritti al “vecchio”partito della Lega Nord, quello fondato da Umberto Bossi e mandato in pensione da Matteo Salvini: stanno ricevendo la tessera 2020 gratuitamente per posta:

“Per ringraziarvi dell’impegno dedicato alla difesa della nostra terra e dei nostri valori abbiamo deciso di farvi omaggio della tessera da militante per l’anno 2020 (costo 50 euro, ndr). Firmato: il Consiglio federale”, recita la missiva, che riporta il simbolo della Lega per Salvini premier. “Molto strano. Nel partito di Bossi avere la tessera non era affatto facile”, racconta Stefania Piazzo, direttrice de La Nuova Padania, la prima a pubblicare la notizia. Ma perché Salvini invia tessere gratis della vecchia Lega? Per l’esigenza di tenere in vita il vecchio partito, su cui grava il debito dei 49 milioni allo Stato. O, come spiega l’ex deputato Gianni Fava, “forse si sono accorti che avremmo potuto chiedere un  congresso e da lì magari eleggere un nuovo segretario, e vietare a Salvini l’uso dell ’Alberto Da Giussano …”.

tessera lega
Nella foto: la vecchia tessera della Lega Nord pubblicata nel 2014 da Salvini su Twitter

Ma forse Fava e Piazzo sono troppo maliziosi. Semplicemente, più iscritti ci sono e più Salvini potrà gridare al grande successo del tesseramento.

Leggi anche: Le fregnacce di Salvini che dice basta al distanziamento sociale