Opinioni

Laura Boldrini e Beppe Grillo che è cambiato

L’attualità politica italiana già da tempo ci ha abituato a situazioni politiche curiose, come quella di Laura Boldrini che vota la fiducia a un governo benedetto da Donald Trump. L’ex presidente della Camera, nel frattempo approdata al Partito Democratico, oggi però fa un passo avanti e in un’intervista rilasciata al Fatto Quotidiano, prendendo spunto dal famigerato post “Cosa faresti in auto alla Boldrini?”, dice che Beppe Grillo e il MoVimento 5 Stelle sono cambiati:

Il Movimento 5 Stelle è cambiato nei modi in cui fa politica, perché governare vuol dire anche assumersi delle responsabilità. Alcuni deputati del Movimento hanno cambiato il loro comportamento e anche, come documenta Flavio Aliverinini (suo portavoce, nd r) nel libroLa grandenemica, opinione su quel post: oggi non lo condividerebbero più perché si sono resi conto di quante reazioni violente e minacciose ha causato. Penso sia arrivato il tempo giusto per incontrare Grillo.

Cosa gli vorrebbe dire?
Vorrei affrontare con lui le tantissime questioni legate alla Rete. A cominciare dal le tasse che questi giganti non pagano. Le multinazionali del web –tutte insieme da Amazon a Google Airbnb, Uber, Google, Facebook, Amazon, Apple, Twitter –hanno pagatoin Italia nel 2018 tasse per 37 milioni di euro! Vogliamo o no mettere la parola fine a questa situazione?

laura boldrini beppe grillo

E chiude:

Pensa che Grillo le risponderà?
Spero di sì e vale la pena provarci: la mia apertura non è a livello personale. Credo che sia giusto unire le forze per migliorare la situazione. Abbiamo delle responsabilità verso la collettività, che devono necessariamente andare oltre le questioni personali: oggi il tema dell’odio in Rete deve essere urgentemente affrontato. E siccome Grillo con il Movimento 5 Stelle ha fatto del digitale uno strumento essenziale del suo agire politico il suo contributo può essere molto prezioso.

In bocca al lupo, ne ha davvero bisogno.

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente