Trend

“Quelli che pagano le tasse sono dei cogli…”: l’attacco di Landini al condono | VIDEO

Il segretario generale della Cgil Maurizio Landini a Che tempo che fa attacca il condono che cancella le cartelle esattoriali nel Decreto Sostegni

landini che tempo che fa video chi paga tasse cogl

Maurizio Landini non usa mezzi termini per dire cosa pensa dell’azzeramento delle cartelle esattoriali sotto i 5mila euro contenuto nel Decreto Sostegni:  “Questo è un condono. L’ha detto anche il Premier Draghi. È l’ennesimo condono nel Paese che ha la più alta evasione fiscale in Europa” e così “condonare vuol dire che quelli che pagano le tasse sono dei co…ni”. Lo dice chiaramente il segretario generale della Cgil a “Che tempo che fa”: “Penso sia stato un errore grave”, “è sbagliato culturalmente”, incalza Landini che rilancia la necessità di una riforma fiscale che costruisca una “cittadinanza vera”.

“Quelli che pagano le tasse sono dei cogli…”: l’attacco di Landini al condono | VIDEO

 


Landini ha poi parlato anche del blocco dei licenziamenti: quello sui licenziamenti “è un provvedimento che deve cambiare, è un errore perché siamo ancora dentro la pandemia”. ribadendo la propria contrarietà al nuovo termine della proroga fissato dal Dl Sostegni. Il segretario generale della Cgil ha spiegato:  “Abbiamo avviato un confronto sulla riforma degli ammortizzatori sociali. Aveva un senso mantenere il blocco dei licenziamenti fino a settembre-ottobre, quando si arriverà a un’intesa sulla riforma degli ammortizzatori sociali da inserire nella prossima legge di Bilancio. “Da qui all’estate, i lavoratori devono essere vaccinati, non licenziati”, ha detto Landini, aggiungendo: “Le persone per poter essere libere devono avere un lavoro che le renda indipendenti. Il modo per combattere la criminalità è garantire il diritto al lavoro. Le persone per poter essere libere devono avere un lavoro che le renda indipendenti”

Leggi anche: “Sì, è un condono”, ma…: come Draghi ha stoppato le richieste della Lega sullo stralcio delle cartelle