Fact checking

La storia di Renzi che toglie i fondi per l'assistenza scolastica ai disabili

renzi disabili manovra finanziaria garavaglia argentin

A lanciare l’allarme è stato l’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione della Lombardia Massimo Garavaglia (Lega Nord), che ha detto di aver scoperto, leggendo la manovra finanziaria del Governo, che a partire da gennaio non ci saranno più i fondi stanziati per l’assistenza ai disabili. La notizia è stata pubblicata su Il Populista (il giornale online del Capitano della Lega Nord) e rilanciata su Facebook dai vari siti di controinformazione con i soliti toni polemici del caso su Renzi che ruba i soldi destinati ai più deboli.
renzi disabili manovra finanziaria massimo garavaglia

I disabili non potranno più andare a scuola perché non ci sono soldi?

L’assessore lombardo fa le pulci al Governo e con una discreta dose di sarcasmo spiega che Renzi ha deciso che tutti i disabili “devono guarire” perché non ci sono più i fondi per erogare un servizio di assistenza educativa che – ha spiegato Garavaglia – fino a quest’anno veniva garantito dalle Province:

Renzi ha deciso che dal primo gennaio guariscono tutti. Noi saremmo ben contenti, ma temiamo non sia vero. Nel 2016, infatti, c’era uno stanziamento di 70 milioni di euro per questo servizio che veniva garantito dalle Province. Ora pare che da gennaio, invece, debbano guarire tutti perché il Governo non ha ancora trovato i fondi.

Ad essere eliminati saranno così servizi come le ore di assistenza agli alunni portatori di handicap e i servizi di trasporto. Insomma, vista l’entità dei tagli il Governo ha deciso di non garantire la frequenza scolastica per gli alunni portatori di handicap. Se così fosse in effetti sarebbe davvero una decisione grave, perché significherebbe che nella scuola pubblica non c’è spazio per gli alunni disabili.
renzi disabili manovra finanziaria garavaglia argentin
Alle accuse di Garavaglia ha risposto su Facebook la deputata PD Ileana Argentin che ha parlato di una vera e propria bufala:

Gira sui social network e in rete l’ennesima bufala secondo cui ci sarebbe stato un taglio ai fondi per i disabili. Addirittura l’assessore all’Economia della Regione Lombardia Garavaglia ha detto che secondo lui ‘pare’ che il governo abbia tagliato i fondi per l’assistenza ai disabili, cancellando dalla legge di bilancio i 70 milioni fin qui stanziati per il trasporto. All’assessore Garavaglia ‘pare’ proprio male. Sarebbe bastato che avesse fatto lo sforzo di leggersi il testo della Manovra e al capitolo di bilancio 2836 avrebbe trovato la voce corrispondente e la cifra di 70 milioni. Nessun taglio, quindi.

renzi disabili manovra finanziaria garavaglia argentin
In effetti spulciando il testo del DDL sul Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019 si può trovare una tabella che nella sezione rifinanziamenti alla voce “Assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche o sensoriali” prevede uno stanziamento di 70 milioni di euro
renzi disabili manovra finanziaria garavaglia argentin
Oltre a questo il Governo ha anche  previsto che “a decorrere dall’anno 2017, è corrisposto un contributo alle scuole paritarie di cui alla legge 10 marzo 2000, n. 62, che accolgono alunni con disabilità, nel limite di spesa di 24,4 milioni di euro annui“. I soldi potranno essere pochi e forse si sarebbe potuto fare di più (è stato stanziato lo stesso importo previsto per il 2016) ma non sembra assolutamente corrispondere al vero quanto detto da Massimo Garavaglia e diffuso dalla Lega Nord.