Politica

La rissa verbale tra Renzi e Sallusti sugli “spicci”

Il direttore del Giornale dice che il leader di Italia Viva è “un furbetto e un estorsore” perché gli ha chiesto i danni in sede civile per un articolo

rissa renzi sallusti citazione civile

Stamattina Alessandro Sallusti sul Giornale ha fatto sapere che Matteo Renzi lo ha querelato, o meglio lo ha citato al tribunale civile per chiedere un risarcimento danni per diffamazione. Purtroppo Sallusti non ci fa sapere nulla sull’argomento della citazione in giudizio; in compenso dice che avrebbe preferito essere chiamato al telefono da Renzi e che chi chiede soldi è un furbetto e un estorsore:

Nei giorni scorsi ci è pervenuta una sua querela, non so per quale fatto perché lo scopriremo solo strada facendo. La cosa non ci spaventa, fa parte del nostro lavoro, ma ci delude profondamente. Non pretendiamo nessuna corsia preferenziale, né tanto meno licenze di diffamare. Avremmo però preferito ricevere prima una telefonata o una richiesta di chiarimento, di replica o rettifica perché così si fa tra galantuomini. Questo perché noi con lui galantuomini lo siamo sempre stati, soprattutto nei momenti per lui più difficili, quando da premier venne vigliaccamente messo in croce con l’inchiesta – poi rivelatasi una bufala – su suo padre.

renzi sallusti giornale spicci

Aveva tutti contro, soprattutto quelli del suo partito che non lo amavano, e noi a difenderlo non perché ci era simpatico ma perché la cosa puzzava a un chilometro di schifezza. Io stesso mi esposi più volte in tv, tra lo stupore dei suoi compagni infedeli e dei miei lettori, in sua difesa. Non «salvo intese», ma convintamente. I fatti ci hanno dato ragione e sono contento per lui e per suo padre. Non chiedo per questo neppure un «grazie», dico solo che mi sarebbe piaciuto essere ricambiato con altrettanta attenzione, quantomeno formale. Niente, lui manda avanti l’avvocato e chiede soldi. Tutto questo è triste, non per i soldi (se proprio ha bisogno di spicci me li chieda e mi mandi l’Iban – signor ex premier – e le faccio io una donazione volontaria), ma perché è il metodo dei furbetti e degli estorsori, non degli aspiranti statisti.

La risposta di Renzi è arrivata via Twitter: “Il direttore del Giornale, Sallusti, si lamenta che ho iniziato a chiedere risarcimenti in sede civile. Sono stato zitto e buono a lungo, ora è #ColpoSuColpo. Lui dice che è “il metodo di furbetti ed estorsori”. Per me è il metodo di chi crede nella giustizia. Ci vediamo in Aula”.