Fatti

J-Ax e lo sfogo dopo le minacce no-vax: "Terroristi che fanno comodo sappiamo a chi: possono fare il c**** che gli pare" | VIDEO

neXt quotidiano|

j-ax minacce no vax politica

J-Ax torna a parlare delle minacce ricevute dai no-vax, questa volta però nel mirino del rapper non solo i nemici del vaccino ma anche una politica troppe volte lassista.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da J-Ax (@j.axofficial)

“Ho ricevuto delle minacce da alcuni NO-VAX che vogliono: “Cercarmi, bastonarmi, investirmi e riempirmi di botte” Quando la politica capirà che siamo di fronte a un gruppo di terroristi anti-italiani che si sta radicalizzando, sarà, come sempre, troppo tardi”, scrive sul suo profilo Instagram.

il rapper ci ha tenuto molto a fissare l’attenzione su chi produce questi contenuti violenti. Infatti, spiega Ax, se solo ci avessero provato persone di altra etnia “con la carnagione un po’ più scura della mia” allora le forze dell’ordine avrebbero sfondato porte, sostiene il cantante milanese.

J-Ax senza freni attacca i no-vax e la politica, “Sono bianchi e fanno comodo sappiamo a chi; possono fare il c**** che gli pare”

L’accusa di Ax in pochi minuti diventa tremendamente politica. Definisce i no-vax anti italiani e la loro condotta, spiega il rapper, è giustificabile solo perchè sono dei privilegiati. “Non hanno mai provato il Covid, io l’ho avuto e ho perso il papà di mia moglie – continua nel video – l’ho visto alla reunion degli Articolo 31 e poi l’ho rivisto nella sua bare”.

Sui messaggi e le minacce di morte invece il riferimento è chiaramente al mondo della politica e ai partiti di destra. Rei Salvini e Meloni di non intervenire solo perché a poche settimane dal voto in molte città d’Italia inimicarsi un certo tipo di elettori sarebbe devastante per i loro candidati. Poi mentre Meloni ha una posizione chiara sulla questione dei vaccini e del green pass, Salvini continua il suo barcamenarsi.