Politica

Ivan Scalfarotto lascia il governo perché non gli danno le deleghe?

Il sottosegretario di Italia Viva voleva il commercio estero (aziende, export e attrazione investimenti). E invece ieri il ministro Luigi Di Maio gli ha lasciato solo dazi e adozioni internazionali premiando con il resto delle deleghe l’altro sottosegretario, il pentastellato Manlio Di Stefano

scalfarotto

Il Sole 24 Ore oggi scrive che il sottosegretario agli Esteri Ivan Scalfarotto potrebbe annunciare le sue dimissioni, lasciando così solo le due ministre Teresa Bellanova (Politiche agricole) ed Elena Bonetti (Pari opportunità e Famiglia) a rappresentare Italia Viva nel governo.

«Con 50 parlamentari rimaniamo con due membri del governo, meno di Leu», si fa notare evocando un altro fronte della futura “verifica”. Il motivo delle possibili dimissioni di Scalfarotto? «Il mancato rispetto degli accordi sulle deleghe», si fa sapere. Non è un mistero che il sottosegretario di Italia Viva ambisse al commercio estero (aziende, export e attrazione investimenti). E invece ieri il ministro Luigi Di Maio gli ha lasciato solo dazi e adozioni internazionali premiando con il resto delle deleghe l’altro sottosegretario, il pentastellato Manlio Di Stefano.

dimissioni scalfarotto italia viva

Nei giorni scorsi si registrano poche dichiarazioni di Scalfarotto alle agenzie di stampa. Una è arrivata durante la sua visita in Russia: “Io sono qui, sono un uomo sposato con un altro uomo, rappresento il governo italiano ufficialmente. Sono molto fiero che una persona omosessuale, apertamente omosessuale, sposata con un altro uomo, rappresenti, con tutti gli onori del caso, il governo italiano in Russia”. La decisione farebbe parte della guerra a bassa intensità che Renzi vuole fare al governo Conte, spiegata anche ieri dall’audio “rubato” a Fontana e Gallera:

In questo clima anche il leader di Italia Viva Matteo Renzi, che pure era stato il primo a evocare la soluzione di un governo istituzionale prima dell’emergenza coronavirus, abbassa i toni e non commenta la sortita di Salvini: «Basta retroscena, basta gossip. Quando l’emergenza sarà rientrata parleremo del futuro del governo. Ora lavoriamo tutti insieme». Eppure quella di Renzi non è affatto una retromarcia. A chi ci parla l’ex premier ricorda che i motivi della possibile crisi restano tutti e che l’incontro con il premier è solo stato rimandato a dopo la fine dell’emergenza.

EDIT ORE 16,25: In un lunghissimo post su Facebook Scalfarotto conferma che si vuole dimettere ma Italia Viva gli chiede di non farlo durante l’emergenza Coronavirus per gesto di responsabilità:

ivan scalfarotto

Leggi anche: Perché il governo ora vuole «nascondere» i numeri del Coronavirus