Opinioni

Servono soldi per Italia 5 Stelle di Rimini

Dal 22 al 24 settembre si svolgerà a Rimini la quarta edizione di Italia 5 Stelle, la festa del MoVimento 5 Stelle in cui si dovrebbe anche incoronare Luigi Di Maio come candidato premier. Ma, racconta Emanuele Buzzi sul Corriere della Sera, c’è qualche problema di liquidità: le donazioni arrivate a 11 giorni dall’evento sono meno del necessario e il rischio è che i grillini debbano mettere mano al portafogli per chiudere i buchi successivamente:

Ma i timori per la kermesse mettono in allerta il Movimento. Da un lato ci sono problemi di carattere politico (con il riaccendersi delle tensioni tra pragmatici e ortodossi), dall’altro ci sono incombenze da risolvere di natura finanziaria. Le donazioni al momento languono: sono a quota 232mila euro (su 400mila che serviranno), grazie al contributo di 1.903 persone (il 21,6% rispetto al totale dei donatori dell’iniziativa del 2016 e tra queste molti eletti).
Se i dubbi sul crollo dei sostenitori causano delle riflessioni sul medio-lungo termine, in realtà sul presente pesano le cifre. Le scorse manifestazioni hanno avuto costi sia nel 2015 sia nel 2016 intorno ai 600mila euro. I ricavi, invece, sono passati dai 751 mila euro di due anni fa ai 606mila di dodici mesi fa. E rischiano di diminuire ulteriormente. Per ovviare al problema la kermesse romagnola sarà un evento low-cost rispetto al passato. Le indiscrezioni parlano di costi tagliati di un terzo.

italia 5 stelle rimini

Nel Movimento però sdrammatizzano: «Sta procedendo tutto secondo i tempi. Dovete considerare che quest’anno la macchina organizzativa e di fund raising è partita, per motivi indipendenti dall’evento, con un sensibile ritardo rispetto al passato». «Questioni solo temporali», insomma.

Insomma, se non arrivano i soldini in tempo si rischia di dover fare come le altre volte.

Leggi sull’argomento: Il trucco del M5S per finanziare Italia 5 Stelle