Fact checking

Perché l'iPhone è lento

apple iphone lento batteria - 6

Il problema degli iPhone – generalmente modelli “vecchi” – che improvvisamente diventano lenti si ripropone ciclicamente da anni. Come mostra questo grafico che mostra i picchi di ricerche per la query “iPhone slow” gli utenti si pongono abbastanza spesso il problema del loro dispositivo Apple “troppo lento” o “improvvisamente lento”. Fino ad oggi non c’è mai stata una spiegazione ufficiale su come mai ad un certo punto gli iPhone diventavano più lenti del solito.

Perché l’iPhone è lento?

Nei giorni scorsi su Reddit si è aperto un lungo dibattito sul motivo per cui gli iPhone (in particolare gli iPhone 6) dopo un certo periodo di tempo diventano più lenti. Tra i vari responsabili si è pensato che la questione dipendesse dal sistema operativo installato (iOS 11). Secondo alcuni utenti il problema è dovuto alla batteria. Sostituendola con una nuova – un procedimento che come per altri smartphone non può essere fatto dall’utente ma che non è costosissimo – improvvisamente la qualità della performance del dispositivo migliora. La spiegazione? Ovviamente la prima ipotesi è di tipo complottistico.

apple iphone lento batteria - 1
Fonte

È la Apple che, per costringere gli utenti a cambiare iPhone, rallenta i dispositivi. Altrimenti, si chiedono in molti, che motivo avrebbero i possessori di iPhone a cambiare dispositivo ogni anno o ogni anno e mezzo? Rallentandoli nel corso del tempo il consumatore sarà più attratto dalle caratteristiche dei nuovi modelli, tra cui spicca ovviamente una maggiore velocità. Ma cosa succederebbe se gli utenti scoprissero che per risolvere questo inconveniente non serve cambiare tutto il telefono ma è sufficiente cambiare la batteria?
apple iphone lento batteria - 2
Si tratta insomma di una di quelle scoperte rivoluzionarie. Per la serie: non ve lo vogliono dire per rubarvi i vostri soldi e cose del genere. Del resto se la Apple invece che rallentare la velocità dei processori dicesse ai suoi clienti: “è il momento di comprare una batteria nuova perché quella vecchia ormai non funziona più bene” non riuscirebbe a vendere i nuovi modelli di smartphone. Semplice? No. Perché l’ipotesi complottista non è il vero motivo per cui i “vecchi” iPhone rallentano.

Perché Apple “rallenta” gli iPhone?

Lo ha spiegato la stessa Apple a TechCrunch. È vero che gli iPhone vengono rallentati ma la ragione non è quella di costringere i proprietari a correre a comprare il nuovo modello. Tutti sanno che le batterie gli ioni di litio diventano meno efficienti con il passare del tempo, in base al numero di cicli di ricarica e alla temperatura di utilizzo. A quanto pare lo sa anche Apple (sorpresa!) che proprio per questo ha cercato di risolvere un problema molto più serio.
apple iphone lento batteria - 4
Mano a mano che la capacità delle batterie cala durante il tempo la CPU non è in grado di gestire correttamente i processi (ovvero le App). Di conseguenza per evitare di danneggiare il telefono c’è la possibilità che il dispositivo si spenga da solo. La Apple ha individuato un sistema per evitarlo soprattutto quando la richiesta di energia raggiunge dei picchi che la vecchia batteria non può più erogare. Nei modelli iPhone 6, iPhone 6s e iPhone SE ha implementato una caratteristica che consente di smussare questi picchi in modo da evitare uno spegnimento improvviso. Con iOS 11.2 questa caratteristica è stata aggiunta anche agli iPhone 7 e Apple sta pensato di aggiungerla anche a tutti i nuovi dispositivi.


Quindi è vero che le batterie vecchie causano un rallentamento delle prestazioni ma questo non avviene perché Apple vuole costringere gli utenti a cambiare iPhone ma a causa dei limiti delle batterie. Apple consente ai possessori di iPhone “datati” di continuare ad utilizzarli in modo ottimale. Cambiare la batteria risolve il problema perché appunto la nuova batteria, al contrario di quella spompata è in grado di gestire al meglio i picchi. Certo, se Apple fosse un po’ più trasparente forse certe ipotesi “complottiste” non avrebbero tanto successo. D’altra parte, come nota TechCrunch, su questioni così tecniche è difficile essere comprensibili a tutti gli utenti che potrebbero – ad esempio – cambiare la batteria molto prima del necessario.
 
Foto copertina via Flickr.com