Sport

L’Inter sospende Nainggolan

radja nainggolan

Radja Nainggolan è stato sospeso momentaneamente dall’attività agonistica per motivi disciplinari: lo comunica con una nota l’Inter annunciando di aver anche multato il giocatore nerazzurro. Il centrocampista belga salterà quindi la sfida con il Napoli, big match del 18° turno di serie A, in programma il 26 dicembre.

L’Inter sospende Nainggolan

L’Internazionale non ha spiegato i motivi della sospensione del giocatore, ma secondo quanto trapela Nainggolan è arrivato tardi agli allenamenti di oggi. Nei giorni scorsi il suo nome era però uscito sui giornali a causa della denuncia presentata per clonazione del suo biglietto degli assegni, che aveva involontariamente rivelato come il giocatore avesse perso 150mila euro al gioco al Casinò di Montecarlo. Nainggolan si è recato qualche settimana fa a una stazione dei carabinieri di Milano per sporgere denuncia, accompagnato da un uomo di fiducia della società nerazzurra. Poco prima, andando a un sportello della sua banca – Mediolanum – aveva scoperto che qualcuno era riuscito a copiare i suoi codici degli assegni e a incassare 150 mila euro. Anche l’istituto di credito si è rivolto alla procura per far rintracciare i responsabili. E, qui, tra le carte degli investigatori, si è scoperto che nell’agosto scorso, proprio mentre terminava la preparazione per l’inizio del campionato, Nainggolan era nel Principato di Monaco. Uno degli assegni clonati dai malviventi, era proprio destinato a coprire una perdita da 150 mila euro del calciatore di origini indonesiane. Così come altri assegni.

radja nainggolan 1

Nainggolan è approdato in maglia nerazzurra quest’anno dalla Roma, fortemente voluto dal tecnico Spalletti. l’Inter ha versato 24 milioni cash nelle casse della Roma girando ai giallorossi i cartellini di Nicolò Zaniolo e Davide Santon (per una valutazione complessiva di 14 milioni: 4,5 il primo e 9,5 il secondo). Per il centrocampista belga, invece, un contratto fino al 2022. Alla Roma resta una percentuale (10%) sull’eventuale futura rivendita di Nainggolan, fino a un massimo di 2 milioni. All’Inter, invece, resta il 15% sull’eventuale futura rivendita di Zaniolo.

Nainggolan a Milan

Il giocatore non ha avuto un impatto di primo piano sulla squadra, anche a causa dei molti infortuni che hanno costellato il suo inizio di stagione. Nell’agosto scorso un video della sua comparsata in discoteca insieme a Fabrizio Corona aveva creato qualche mugugno a Milano, soprattutto per il dito medio rifilato a un tifoso che lo incitava ad andarsi ad allenare invece che stare a Dalmine. A marzo, invece, gli era stata sospesa la patente in Belgio per guida in stato di ebbrezza

Misteriosi anche i motivi del suo allontanamento da Roma, dove veniva considerato un simbolo e una bandiera della squadra. Lo scorso Capodanno era stato punito dai giallorossi, con una multa salata e la mancata convocazione per la gara contro l’Atalanta, per aver pubblicato un video su Instagram in cui beveva e imprecava; a marzo, invece, gli era stata sospesa la patente in Belgio per guida in stato di ebbrezza. All’epoca si diceva che i dirigenti e l’allenatore fossero molto delusi per la storia perché avevano chiesto al giocatore di fare vita d’atleta in cambio del rinnovo di contratto senza essere soddisfatti.

Leggi sull’argomento: Il taglio al reddito di cittadinanza dietro le liti del M5S con i tecnici