La macchina del funky

Il M5S e la società offshore dell'autodromo di Imola

Emiliano Liuzzi sul Fatto quotidiano racconta oggi della società lussemburghese che è tra i soci dell’autodromo dove si svolgerà l’evento Italia 5 Stelle (del quale abbiamo già ascoltato il pregevolissimo inno):

Il Movimento 5 Stelle finanzierà con le due giornate di Imola –il momento in cui si fanno i bilanci di un anno e si disegnano le strategie future –il nemico che combatte con ripetuta asfissia: una societàche ha sede in Lussemburgo, uno dei tanti paradisi fiscali e la filiera di società misto pubblico e private, coop mascherate che compongono la filiera del Pd. Sì, perché l’Autodromo di Imola è di proprietà di un consorzio pubblico,il Con.Ami,terzo azionista di Hera, che con l’autodromo ha bruciato nell’arco di quattro anni 6 milioni di soldi pubblici. Il resto delle quote azionarie, invece, è in mano a Uberto Selvatico Estense, presidentissimo della società a perdere che gestisce l’autodromo, la Formula Imola, che controlla attraverso una società lussemburghese. In mezzo all’inghippo c’è un piccolo problema: gli affittuari dell’autodromo hanno chiesto al Movimento di non diffondere il prezzo pattuito per l’affitto dell’autodromo. E i 5Stelle, per ora, non hanno rotto l’accordo.

italia 5 stelle autodromo imola costi
Liuzzi fa anche sapere che i costi dell’evento dovrebbero ammontare intorno ai 500mila euro, di cui circa la metà destinata all’affitto dell’autodromo. Infine chiude giustificando in qualche modo l’accaduto:

I REFERENTI di Grillo in Emilia, comunque, non sapevano a chi venivano dati dei soldi. L’argomento autodromo, visto lo strapotere del Pd, è sempre stato una sorta di tabù. Nel 2011, il fatto q uotidiano.it, aveva spiegato molto bene il gioco di scatole cinesi che componevano la società,ma in quasi totale solitudine.

Leggi sull’argomento: Italia a 5 Stelle: i costi dell’autodromo di Imola sono un segreto