Sport

I tre giocatori della Pianese positivi al Coronavirus e l’ultima partita con la Juventus under 23

pianese coronavirus juventus

Ci sono tre i calciatori della Pianese, squadra di serie C, risultati positivi al tampone del Coronavirus. Lo rende noto la stessa società sportiva senese. Oltre ai due calciatori, di cui già era stata divulgata la condizione e che sono seguiti dal Servizio sanitario della Toscana, emerge il terzo caso sospetto di un atleta il quale sta osservando l’isolamento fiduciario nella sua abitazione di Ravenna. Questo terzo giocatore è leggermente febbricitante e, come si apprende, viene seguito dalla competente Asl dell’Emilia Romagna. Alla Pianese, come già comunicato dalla Regione Toscana, risulta anche un quarto caso sospetto di Coronavirus, che riguarda un addetto dello staff della squadra.

I tre giocatori della Pianese positivi al Coronavirus e l’ultima partita con la Juventus under 23

La squadra è inserita in un girone con altre diciannove squadre tra cui l’under 23 della Juventus. Alcuni giocatori della formazione di Pecchia si sono allenati in settimana con Cristiano Ronaldo e compagni. C’è da dire però che i ragazzi Under 23 usano spogliatoi separati da quelli dei “grandi”. La Juve ha comunque deciso di vietare, da ieri,la promiscuità tra le due compagini. Il pirmo giocatore a risultare positivo era in campo quando la Pianese  ha sfidatola Juventus Under 23, ovvero la squadra B dei bianconeri.

pianese coronavirus juventus

Il Gozzano, squadra della provincia di Novara,  ha invece ospitato la Pianese il 15 febbraio scorso probabilmente quindi all’origine del contagio. Anche un collaboratore della squadra è risultato positivo  stamani al tampone dopo essere stato portato, nella notte, in ambulanza all’ospedale in stato febbrile. Al momento sta meglio e non vengono segnalate complicazioni. Seguendo le linee guida ufficiali e coinvolgendo gli organi preposti, riferisce il comunicato, tutti i calciatori, lo staff tecnico e i dirigenti presenti durante la partita in trasferta dello scorso fine settimana sono stati messi in quarantena fiduciaria per 15 giorni: nessuno manifesta i sintomi tipici del virus. Di conseguenza, in ragione delle restrizioni osservate, durante la settimana sono stati cancellati gli allenamenti. A sua volta il presidente della Pianese, Maurizio Sani, si è posto volontariamente in auto-isolamento “manifestando nuovamente come etica e responsabilità civile siano valori fondanti del suo approccio”, precisa la società. Dei 4 casi presunti positivi e in attesa di essere confermati dall’istituto superiore di sanità uno riguarda un calciatore ravennate e dunque e’ di competenza della Regione Emilia-Romagna.

Leggi anche: Il Coronavirus a Roma: la donna di Fiumicino contagiata a Bergamo