Opinioni

Grillo-leaks.com, il sito è down (ma non tutto)

Il sito grillo-leaks.com, che da una settimana pubblicava dati privati e registrazioni sul MoVimento 5 Stelle (ma l’unico audio degno di nota era quello di una registrazione del colloquio di fine novembre tra Grillo, Artini, Baldassarri e altri grillini prima dell’espulsione dei “toscani”) non è più raggiungibile dall’homepage. Se si digita grillo-leaks.com si finisce su questa pagina di errore in tedesco:
grillo-leaks com 1
E da lì si finisce sul sito di una società che si occupa di hosting:
grillo-leaks com 2
Le pagine interne del sito però sono ancora raggiungibili, come si vede seguendo questo link su Roberta Lombardi. Non manca il commento ironico della deputata M5s Carla Ruocco che su twitter scrive: “Già finito #GrilloLeaks? Sospeso il sito? Proprio ora che ci stavamo divertendo…vabbe’, dai.
Prossimo giro di fango? :)”. Poi con un po’ meno di ironia aggiunge: “Dubito siano nomi e numeri veri, Carlo. Se ne occuperà la Polizia Postale”. E ancora: “Te lo do io il #GrilloLeaks!”E ora andiamo alla Polizina Postalina per veder che percorsi ha fatto il simpatichino”. Anche Grillo oggi a Roma ne aveva parlato: «Hanno pubblicato il mio numero di telefono ma non mi ha telefonato nessuno… O e’ l’indifferenza totale o comincio a preoccuparmi». Probabilmente si tratta solo di un problema di hosting, e di scarsa banda a disposizione. Intanto il M5S ha denunciato alla Polizia Postale il sito che ha dato vita alla cosiddetta Grillo-leaks, con file audio di conversazioni tra i parlamentari 5 Stelle e lo stesso Grillo.

Leggi sull’argomento: Grillo-leaks: il sito che pubblica le registrazioni del M5S