Fatti

«Forza Italia consenta la nascita di un governo M5S-Lega»

danilo toninelli giulia grillo governo m5s-lega

“Ribadiamo: Mai un governo con Berlusconi e Forza Italia. Forza Italia potrebbe risolvere l’impasse facendosi di lato e consentendo cosi un governo Movimento 5 Stelle-Lega”: così Danilo Toninelli e Giulia Grillo, capigruppo al Senato e alla Camera del MoVimento 5 Stelle, scrivono in una nota nella giornata delle consultazioni al Quirinale.

«Forza Italia consenta la nascita di un governo M5S-Lega»

La nota arriva in risposta alle dichiarazioni di Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato, al termine del vertice di Forza Italia a palazzo Grazioli: “La trattativa per la formazione di un governo tra centrodestra e M5s potrà avvenire solo attraverso l’accettazione esplicita e pubblica da parte del Movimento cinque stelle della basilare ed imprescindibile partecipazione di Silvio Berlusconi e di Forza Italia alla coalizione di centrodestra”. Intanto Matteo Salvini, segretario della Lega, e Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, sono arrivati a Palazzo Grazioli per l’incontro con presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi. I tre leader del centrodestra sono attesi alle 17.30 al Quirinale per le consultazioni.

sondaggio governo lega m5s
Il sondaggio SWG sul governo Lega-M5S (Il Messaggero, 30 marzo 2018)

Il Cav, raccontano le agenzie di stampa, nel vertice ha tenuto il punto e ha posto le sue condizioni alla Lega e ‘di rimando’ a M5S: nessuna trattativa per la formazione di un governo può essere intavolata se non verrà garantita la presenza di esponenti forzisti nella futura ‘squadra’ di palazzo Chigi. Per questo, si sarebbe impuntato l’ex premier, serve un riconoscimento pubblico della mia leadership. Berlusconi lo dirà chiaro e tondo a Matteo Salvini: Di Maio non pensi di fare a meno di noi. Il leader azzurro, insomma, è pronto a fare un passo di lato, magari accettando ministri d’area, ma anche i 5 Stelle dovranno rimangiarsi ogni veto.

Leggi sull’argomento: L’asse Di Maio-Salvini per il governo