Politica

Il deputato leghista che pensa a fare la proposta di matrimonio in aula invece di lavorare per i terremotati

Flavio Di Muro si inginocchia, orientato verso la tribuna dell’emiciclo, e tira fuori un anello dalla tasca: “Presidente – ha detto – per rispetto non mi rivolgo a lei ma mi rivolgo in tribuna per dire “Elisa, mi vuoi sposare?”. Immediato il boato dei presenti

Spettacolo alla Camera grazie alla Lega: il deputato Flavio Di Muro ha chiesto di intervenire sull’ordine dei lavori, ma in realtà era animato da tutt’altre intenzioni: “Intervengo prima dell’inizio della seduta e magari – ha detto Di Muro – con questo mio intervento, contribuisco a rasserenare il clima. Noi uomini istituzionali siamo sempre presi tutti i giorni dalla gestione delle emergenze, siamo quotidianamente impegnati in dibattiti politici e quando torniamo nel week end sul territorio cerchiamo di rispondere alle istanze della gente. In tutta questa attività noi tralasciamo i veri valori, tralasciamo le persone che ci vogliono bene, tralasciamo le persone che amiamo. Mi spiace interrompere i lavori di questa seduta – ha proseguito – ma abbiate rispetto per quello che sto per dire, per la mia persona e per quello la vita di un uomo. Questo per me è un giorno diverso, un giorno speciale”.

flavio di muro lega salvini elisaflavio di muro lega salvini elisaflavio di muro lega salvini elisaflavio di muro lega salvini elisaflavio di muro lega salvini elisaflavio di muro lega salvini elisa

A questo punto, il colpo di scena, con Di Muro che si inginocchia, orientato verso la tribuna dell’emiciclo, e tira fuori un anello dalla tasca: “Presidente – ha detto – per rispetto non mi rivolgo a lei ma mi rivolgo in tribuna per dire “Elisa, mi vuoi sposare?”. Immediato il boato dei presenti e l’abbraccio dei colleghi vicini, ma l’entusiasmo non contagia il presidente della Camera Roberto Fico, che replica: “Capisco tutto, però usare un intervento per questo non mi pare assolutamente il caso. Capisco tutto, ma andiamo avanti con i lavori”. Infine la dem Stefania Pezzopane prorompe con la frase “l’amore unisce” che ottiene un altro boato, e fa gli auguri ai futuri sposi, dando per scontata la risposta positiva di Elisa. Oggi però si parlava del decreto sisma, ovvero proprio quel provvedimento che Salvini aveva indicato come necessario per salvare i terremotati dell’Emilia Romagna. E sul quale rivendicava il merito di aver fatto cambiare idea al governo (falsamente). Era il caso di interrompere i lavori d’Aula proprio su questo?

Leggi anche: Quando Salvini incontra un operaio arrabbiato Salvini è un capitano morto