Opinioni

Il Family Day vota NO al referendum sulla riforma

“Scendere in campo per il No alla riforma costituzionale”. Lo propone Massimo Gandolfini, presidente del comitato promotore del Family Day, per il quale “il rinnovamento costituzionale non puo’ essere fatto pagando il prezzo della distruzione della famiglia e dell’antropologia umana”. “A causa alle riforma elettorale che accentra il potere nella figura del premier – spiega Gandolfini – il nuovo modello parlamentare verra’? utilizzato, come dicono pubblicamente gli stessi vertici del Pd, per completare la trasformazione del tessuto sociale italiano. Le unioni civili sono infatti solo il capo fila di una politica tesa alla approvazione delle adozioni per tutti, della eutanasia, della estensione della procreazione artificiale a coppie gay e single; delle leggi liberticide sulla trans-fobia e omo-fobia, del divorzio express e della legalizzazione delle droghe”.
massimo gandolfini