Fatti

Salvini mette Elena Murelli (quella del bonus 600 euro) a “insegnare” come si governa con la Lega

Vi ricordate di Elena Murelli, la deputata della Lega che definiva il bonus di 600 euro per le partite Iva un’elemosina se non poi decidere di richiederlo per sé stessa nonostante lo stipendio da parlamentare da 12mila euro al mese? Doveva essere punita e invece è diventata responsabile dell’Academia Federale Lega in Emilia

Non è scuola di polizia ma poco ci manca. Vi ricordate di Elena Murelli, la deputata della Lega che definiva il bonus di 600 euro per le partite Iva un’elemosina se non poi decidere di richiederlo per sé stessa nonostante lo stipendio da parlamentare da 12mila euro al mese? Doveva essere punita e invece è diventata responsabile dell’Accademia Federale Lega in Emilia.

Salvini mette Elena Murelli (quella del bonus 600 euro) a insegnare come si governa con la Lega

Cos’è l’Accademia Federale Lega? Leggiamo dal sito: “L’Accademia Federale della Lega, nata l’8 ottobre 2018 grazie all’idea del segretario Matteo Salvini, si pone l’obbiettivo di confrontarsi sulle tematiche principali a livello politico nazionale ed internazionale. Il Responsabile Nazionale dell’Accademia è il Senatore Manuel Vescovi e poi, ogni regione ha il suo Referente. I momenti di formazione dell’Accademia si suddividono in 8 giornate di lezione l’anno, dove partecipano docenti e politici. Durante l’anno si svolgeranno dei meeting nazionali, dove tutti gli iscritti saranno invitati per condividere le proprie esperienze e trascorrere dei momenti insieme. La durata dell’Accademia sono 3 anni, quindi 24 giornate di lezione e al fine di ogni anno sarà rilasciato l’attestato di partecipazione”.

elena murelli accademia lega 600 euro bonus 1

 

Vengono svolte delle lezioni, dei corsi, dunque si insegna. Questi corsi però non sono gratuiti. Il costo è abbastanza misterioso, non si trova sul sito dell’accademia, e anche il responsabile nazionale Manuel Vescovi all’apertura della sede in Trentino aveva spiegato che «L’iniziativa è già partita in 10 regioni d’Italia, con il Trentino arriviamo ad 11. Si tratta di un corso che prevede otto moduli per anno, in totale gli anni sono tre. Sono iniziative riservate agli iscritti al partito, alla Lega e di norma le lezioni, per venire incontro alle esigenze di chi lavora, si svolgono il sabato e la domenica. Parliamo di 24 giornate formativi, in cui affrontiamo argomenti come le tecniche di comunicazione, la leadership. Ma anche materie tecniche come la Costituzione, il diritto amministrativo. Molto sarà incentrato sugli enti locali, l’Autonomia; in questi incontri c’è la possibilità di incontrare dal parlamentare all’ex ministro, ad esperti dei vari settori» ma non aveva parlato del prezzo. Per fortuna sul sito della Lega Trentino, almeno per l’edizione 2019; c’è una cifra precisa, da inviare al conto corrente di Lega Salvini Premier. 150 euro, per il “materiale di studio” e “l’attestato di partecipazione”. Si presume che i costi siano omogenei per tutte le sedi regionali:

 

elena murelli accademia lega 600 euro bonus 2

Quindi ricapitolando. Si chiama Accademia, il suo slogan è “Formarsi per governare”, fornisce “materiale di studio”, fa lezioni e corsi e alla fine secondo quanto promette rilascia un attestato di partecipazione. Insomma insegna come si governa, con la Lega ovviamente. Tutto al modico prezzo di 150 euro. Chi è responsabile di questo nobile compito che forgerà le leve leghiste nei prossimi anni? Tenetevi forte perché per l’Emilia a essere responsabile di come instillare puro concentrato di governo leghista nelle menti e nei cuori di chi partecipa ai corsi dell’Accademia Federale è Elena Murelli, proprio lei, la parlamentare che aveva preso il bonus 600 euro. Racconta il Fatto:

Ieri, alle ore 16.30, il partito ha presentato in streaming l’Accademia Federale Lega Emilia. “Un’iniziativa – si legge sul sito aperto per l’occorrenza –nata per chi intende arricchire le proprie conoscenze politiche e istituzionali partecipando al progetto di alternativa di governo proposto da Matteo Salvini”. Obiettivo: trasmettere a tutti gli interessati, “in modo approfondito e articolato, la conoscenza del nostro sistema politico, amministrativo, economico e sociale”. Chi ha scelto Salvini per insegnare ai suoi sostenitori tutto questo? Proprio la deputata Murelli, nominata addirittura responsabile dell’A ccademia Federale in Emilia-Romagna, la sua regione natale. Piacentina, 45 anni, laureata in Economia e specializzata in Finanziamenti europei per la ricerca e l’innovazione, Murelli è nella Lega dal 2001, e dopo anni di esperienza in consiglio comunale nella sua cittadina, Podenzano, nel 2018 è stata candidata da Salvini alla Camera. A dispetto dell’annunciata e non meglio specificata sospensione, Murelli è ancora oggi una parlamentare della Lega e continua a rappresentare il partito in Commissione Lavoro

elena murelli accademia lega 600 euro bonus

Insomma non solo Salvini, che aveva spiegato di voler prendere provvedimenti contro i “furbetti del bonus” presenti nel suo partito alla fine li ha solo sospesi, ma adesso ha messo chi ha inopportunamente approfittato di una somma riservata a chi sta scontando la crisi economica dovuta al Coronavirus a dirigere come insegnare “a formarsi per governare” con la Lega. E oltretutto facendosi anche pagare per questo. Non è il primo “premio” che la Murelli riceve. Tempo fa era stata scelta per tenere comizi a sostegno dell’elezione a sindaca di Carlotta Oppizzi nel Comune di Ferriere, Piacenza

Quando Elena Murelli diceva: «Abbiamo accettato l’elemosina dei 600 euro»

Quando la deputata Elena Murelli è stata sospesa dalla Lega per la storia del bonus 600 euro è tornato d’attualità il video del suo ultimo discorso come esponente del Carroccio in parlamento, quello in cui ha accusato il governo di “importare il virus per tenersi la poltrona” che era stato pubblicato con orgoglio anche sulla pagina di Matteo Salvini. In quello stesso video infatti Murelli diceva: “Ci siamo chiusi in casa per tre mesi e abbiamo accettato l’elemosina dei 600 euro”.

elena murelli