Attualità

Niente didattica a distanza per i contatti dei positivi nelle scuole: le indicazioni sul nuovo decreto

@neXt quotidiano|

rinvio Riapertura scuole vaccini tamponi sindacati tar lazio green pass covid quarantena scuola

Niente più quarantene da contatto, andranno in isolamento solo i contagiati. In particolare, per quanto riguarda le scuole, decade quindi la quarantena e andranno in dad solo gli alunni in isolamento perché contagiati. Questo si apprende da fonti di governo dopo la cabina di regia a palazzo Chigi.

Niente didattica a distanza per i contatti dei positivi nelle scuole: le indicazioni sul nuovo decreto

Sul tavolo anche la possibilità di eliminare l’obbligo di indossare le mascherine di tipo Ffp2, limitandosi a quelle chirurgiche. Secondo Orizzontescuola si guarda al 15 giugno, invece, per togliere l’obbligo vaccinale per docenti e Ata. “Ricordo che la linea del Governo è stato quella di tornare in presenza. Già domani (oggi, ndr) in Consiglio dei Ministri parleremo di questo, su tutti i settori di andare verso un alleggerimento“ ha detto il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. “Proporremo – ha aggiunto – una discussione anche per quanto riguarda la scuola. Bisogna però essere cauti perché abbiamo anche l’arrivo dei ragazzi dall’Ucraina e i contagi stanno salendo. In tutti i settori si andrà in forte alleggerimento e proporremo una discussione anche sulle scuole. Certo, saremo molto cauti, c’è il tema degli studenti arrivati dall’Ucraina come quello della risalita dei contagi, ma abbiamo visto che con tutte le cautele l’alleggerimento è possibile. A scuola si continuerà comunque ad andare con la mascherina, sicuramente con quella chirurgica, poi ci sono già le regole per cui chiediamo di rimanere a casa con 37,5″. Ad oggi in tutte le scuole, in caso di positivi in classe, gli alunni devono osservare un regime di auto-sorveglianza con esclusione dell’obbligo di indossare mascherine FFP2 solo al di sotto dei sei anni di età. Chiunque non possa auto-sorvegliarsi deve entrare in quarantena precauzionale per cinque giorni, al termine della quale deve esibire un test antigenico o molecolare negativo.

Le regole Covid nelle scuole primarie e secondarie

Nelle scuole secondarie dopo il primo positivo in classe l’attività didattica prosegue per tutti in presenza. Con due o più casi rilevati entro cinque giorni dall’accertamento del caso precedente, i possessori di Super Green Pass restano in presenza, come coloro che posseggano un’idonea certificazione di esenzione dalla vaccinazione. Per gli altri alunni si applica la didattica digitale integrata per la durata di cinque giorni. Nella scuola primaria le regole sono identiche ma la “soglia” si alza: per innescare la didattica a distanza ci vogliono almeno 5 casi positivi.