Cultura e scienze

A Luigi Di Maio dispiace per la chiusura di Quinta Colonna

beppe grillo luigi di maio davide casaleggio

Non sia mai detto che Luigi Di Maio non apprezzi nessun programma giornalistico. Ad esempio, gli piaceva Quinta Colonna: “Mi auguro di no, spero siano solo delle voci, se fosse vero sarebbe clamoroso”, ha detto il leader del M5S Luigi Di Maio rispondendo a chi gli chiedeva dell’annunciata chiusura del programma di Mediaset, finito nel mirino perché, secondo alcuni resoconti, era accusato di aver favorito il M5S e la Lega. “Non siamo mai stati favoriti, chiamerò Del Debbio (conduttore del programma, ndr) per esprimergli la mia solidarietà”, ha aggiunto Di Maio da Aosta.

A Luigi Di Maio dispiace la chiusura di Quinta Colonna

Insieme alla trasmissione di Paolo Del Debbio Mediaset ha detto addio anche a Dalla vostra parte, programma condotto da Maurizio Belpietro, attualmente direttore de La Verità. Quinta Colonna chiuderà il 26 aprile, mentre Belpietro ha già detto addio. I due programmi però avevano soprattutto costi e ascolti insoddisfacenti: per questo a Mediaset si sono convinti a puntare su nuovi format con conduttori interni. Soprattutto il programma Dalla vostra parte non è mai decollato nell’audience e non ha mai superato il competitor Otto e Mezzo di Lilli Gruber su La7; e questo nonostante l’ innesto al fianco di Belpietro di Veronica Gentili, collaboratrice de Il Fatto Quotidiano, che secondo Libero è un volto che piace sì ai piani alti ma meno ai telespettatori di quella fascia.

di maio casaleggio grillo taverna

Belpietro è ancora sotto contratto Mediaset ma non ha trovato ricollocazione; Del Debbio tornerà con una nuova trasmissione a settembre mentre Gentili continuerà con Stasera Italia insieme a Peppino Brindisi. Non ci sono quindi motivi politici dietro la decisione di Mediaset, o comunque le ragioni del palinsesto sembrano prevalere su qualunque altra considerazione.

Leggi sull’argomento: La minoranza PD va a caccia dei troll contro l’alleanza con il M5S