Fact checking

Davvero la Corea del Nord ha la Bomba H?

bomba h corea del nord - 6

Quello che tutti si stanno chiedendo è se sia vero che in Corea del Nord hanno davvero la Bomba H e se davvero uno di questi ordigni sia stato fatto detonare mercoledì nei pressi del sito per test nucleari Punggye-ri a 400 chilometri a nord-est di Pyonyang. Poco meno di un mese fa il brillante leader Kim Jong Un aveva annunciato che il regime nordcoreano aveva nel suo arsenale nucleare anche la bomba all’idrogeno. Un annuncio, quello dato dalla televisione nordcoreana, che ha fatto preoccupare soprattutto Corea del Sud e Giappone ma che ha lasciato perplessi molti analisti.

bomba h corea del nord - 1
La differenza tra una bomba atomica e una bomba all’idrogeno (fonte: Corriere Della Sera)

I tracciati dei sismografi simili a quelli dell’ultimo test atomico nordcoreano

Sembrerebbe quindi, stando alle dichiarazioni del regime, che la Corea del Nord sia riuscita ad entrare nel ristretto club delle nazioni (USA, Russia, Francia, Regno Unito e Cina) che sono in possesso di una bomba all’idrogeno. Ma forse le cose non stanno così, non bisogna dimenticare che non è la prima volta che la Corea del Nord fa un annuncio riguardo il fatto di aver compiuto un significativo passo avanti nella tecnologia degli armamenti che poi si scopre essere una mezza verità. È successo quando il regime guidato da Kim Jong Un ha annunciato di essere riuscita a lanciare con successo un missile balistico da uno dei suoi sottomarini, ma in realtà si è scoperto che si trattava “solo” di un test per l’eiezione del primo stadio del missile da sotto la superficie. A dirla tutta la Corea del Nord non è nemmeno la prima potenza nucleare a dichiarare di essere in possesso della Bomba H, l’India l’aveva fatto nel 1998 ma a quanto pare l’analisi dei dati registrati dai sismografi ha successivamente rivelato che le cose non stavano davvero così. La questione non è di poco conto perché le bombe termonucleari sono molto più potenti delle atomiche “convenzionali”, come spiega Giovanni Caprara sul Corriere della Sera le bombe H sono l’evoluzione delle bombe atomiche rispetto alle quali possono essere fino a dieci volte più potenti:

La bomba termonucleare, conosciuta anche come Bomba H o all’idrogeno (di cui H è simbolo), è stata il sogno militare di tutte le superpotenze per la insuperata potenza distruttiva che è capace di raggiungere. Per arrivarci i fisici hanno dovuto compiere un passo più complicato rispetto alla tradizionale bomba atomica, impiegata per la prima volta a Hiroshima con la potenza di circa 15 kiloton (15 mila tonnellate equivalenti di tritolo). Questa fa ricorso alla «fissione nucleare», per cui si provoca nel combustibile, che può essere uranio o plutonio, una reazione a catena incontrollata che in una frazione di secondo genera una potenza distruttiva enorme attraverso un’ondata di calore e una poderosa onda d’urto. A questo si aggiunge il terrificante effetto della pioggia di radiazioni. La Bomba H è tremendamente peggiore nei suoi effetti. Intanto raggiunge una potenza più elevata e quindi delle conseguenze più devastanti

e se ci sono pochi dubbi sul fatto che la Corea del Nord sia in possesso di armi atomiche in molti dubitano che il regime di Pyongyang sia riuscito a produrre una Bomba H. Innanzitutto perché è molto più difficile da realizzare e c’è chi dubita che la Corea del Nord abbia le risorse tecniche e scientifiche per potersi dotare di un arsenale atomico termonucleare. In secondo luogo perché l’analisi delle onde sismiche registrate dai sismografi sembrerebbe mostrare un tracciato sostanzialmente identico a quello dell’ultimo test nucleare condotto da Pyongyang nel 2013. Data la potenza delle bombe H invece ci sarebbe dovuti aspettare un terremoto di magnitudo molto maggiore a quella (5,1) fatta registrare dal test sotterraneo. Come è possibile, si chiede Kenneth W. Ford – uno dei fisici che hanno lavorato al progetto della bomba all’idrogeno statunitense – che un’esplosione nucleare generi una scossa sismica così debole? Ford concorda con coloro che sostengono che non si sia trattato di una Bomba H.

bomba h corea del nord - 2
Il tracciato fatto registrare dal test di mercoledì è perfettamente sovrapponibile a quello dell’ultimo test nucleare nordcoreano

Un test fallito, una bomba atomica o una boosted bomb?

Ci sono quindi due ipotesi: la prima è che la Corea del Nord abbia testato un “semplice” ordigno atomico, in tutto e per tutto simile a quello fatto detonare in un test del 2013. La seconda (ritenuta meno probabile) invece è che il test del nuovo ordigno termonucleare non sia andato a buon fine. Per spiegare la ridotta portata dell’esplosione registrata dai sismografi i nordcoreani hanno però detto che quella fatta esplodere mercoledì si tratta di una versione “miniaturizzata” della Bomba H.

bomba h corea del nord - 3
Il comunicato dell’agenzia di stampa nordcoreana KCNA dove si annuncia il test di una Bomba H

In merito a questa “smaller h-bomb” c’è però da osservare, come riportano New York TimesCNN e Washington Post, che a quanto pare la potenza della bomba fatta detonare mercoledì si aggirasse intorno ai 6 kilotoni. Defense One invece ritiene che la magnitudo del terremoto sia indicativa di un ordigno da 10 kilotoni.
bomba h corea del nord - 5
L’escalation della potenza degli ordigni atomici nordcoreani nei quattro test eseguiti dal 2006

Tenuto conto dell’incertezza dovuta al fatto che non si hanno a disposizione i dati simografici locali ma solo quelli dei sismografi dei paesi vicini nel complesso sembrerebbe essere davvero troppo poco anche per un test termonucleare fallito (che dovrebbe in ogni caso generare un’esplosione intorno  ai 50 kilotoni). O per una bomba H miniaturizzata, qualsiasi cosa voglia significare il termine usato dalla KCNA, che potrebbe invece essere quella che Defense One definisce una “boosted bomb”:

a relatively low-yield, not very destructive type of bomb, with some of the same characteristics of a conventional hydrogen bomb. A boosted weapon uses some fusion to boost the fission process of a conventional bomb. It’s fundamentally different from what most would call a real H-bomb

Insomma, quella di mercoledì sembra essere probabilmente l’esplosione di una piccola bomba atomica, simile a quelle di cui si sa che la Corea del Nord è già in possesso. Non che la cosa sia meno preoccupante, ovviamente.