Trend

La risposta definitiva di Cristina D’Avena all’hater che l’ha definita “un ces*o”

La cantante che ha festeggiato il disco d’oro con “Occhi di gatto” ha risposto per le rime a chi l’ha insultata

Cristina D'Avena

Per la serie: donne che odiano le donne e come rispondere. Così Cristina D’Avena ha deciso di mettere a tacere una hater che ha utilizzato Twitter per definirla un “ces*o”. Tutto è partito dall’ultima foto condivisa dalla cantante bolognese per celebrare il conseguimento del disco d’oro con la sua storica canzone “Occhi di Gatto” che introduceva l’omonimo cartone animato molto in voga tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta. E da lì l’insulto gratuito che, però, questa volta non è andato perso nella miriade di commenti positivi rivolti alla 57enne che con la sua voce ha accompagnato l’infanzia di molti bambini.

Cristina D’Avena mette a tacere l’hater che la insulta su Twitter

“Ma chi è che disse che Cristina D’Avena aveva subito una metamorfosi ed era diventata sexy? Io ‘a vèc sempre ‘o cèss!”, ha scritto l’utente sul proprio profilo Twitter. La cantante ha deciso di rispondere a questo commento con una battuta, respingendo al mittente quell’insulto del tutto gratuito: “De gustibus, io invece mi complimento per la tua classe ed eleganza”, accompagnando il tutto con l’emoticon di un cuore e una faccina sorridente. Ma non finisce qui.

La stessa hater ha poi replicato alla risposta di Cristina D’Avena così: “Puoi anche fare a meno di complimentarti. Mi dispiace, ma è quello che penso, se lo avessi scritto in italiano sarebbe cambiato poco”. E, non contenta, ha anche ricondiviso un tweet di un altro utente che parlava (criticandone l’esposizione) delle forme prosperose messe in evidenza da una foto pubblicata dalla cantante per celebrare il disco d’oro conquistato da “Occhi di gatto”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cristina D’Avena (@cristinadavenaofficial)

Ma, in questo caso, non è arrivata nessuna replica. La parola fine, per lei, era arrivata alla prima risposta.

(foto: da Instagram)