Politica

Così Salvini con un nuovo partito si salverà dal sequestro di 49 milioni

nauru salvini australia no way - 4

Ieri abbiamo parlato dell’idea di Matteo Salvini di costituire un nuovo soggetto politico che raccolga l’eredità politica della Lega abbandonando il nome. L’idea è necessaria soprattutto per evitare che i magistrati sequestrino ancora altri soldi della Lega fino ad arrivare alla cifra di 49 milioni di euro, quelli che il Carroccio deve restituire per la sentenza del tribunale. Il procuratore di Genova Francesco Cozzi oggi in un’intervista al Corriere che l’unico modo per passarla liscia per i leghisti è proprio questo:

«Si procederà con i sequestri fino a quando ci saranno somme disponibili sui conti della Lega».

E se le difese impugneranno l’ordinanza, dovete attendere la Cassazione?
«Sì, secondo un certo indirizzo».

Non è dunque scontato che, anche di fronte a un ok del Riesame, andrete a sequestrare subito?
«No, tutt’altro, anche perché la giurisprudenza sul punto non è uniforme. E prevale l’indirizzo che occorra attendere la decisione della nuova Corte Suprema nel caso di sequestri preventivi finalizzati alla confisca, cioè quello di cui parliamo. Bisogna anche tener conto che è in corso un processo d’appello (quello contro Bossi e il tesoriere Belsito rispetto al quale è nato il sequestro,ndr) che potrebbe portare a un’assoluzione, sentenza che farebbe cadere il sequestro».

Quindi la Lega non chiude la prossima settimana?
«Direi di no».

francesco-belsito-matteo-salvini umberto bossi sequestro conti lega cassazione - 1
Belsito e Bossi

Gli eventuali sequestri potranno aggredire i conti periferici del partito?
«Sì, se dovesse essere accolto il principio della Cassazione si andrà a sequestrare tutto quello che è riferibile alla Lega. In proposito c’è stata di recente una sentenza che ha considerato il patrimonio della Lega Toscana riconducibile a quello della Lega nazionale. C’erano le prove dei versamenti dai conti centrali a quelli regionali. Comunque, bisognerà valutare caso per caso».

E se viene creato un nuovo partito?
«Di fronte a un nuovo soggetto giuridico completamente autonomo, non potremmo fare nulla rispetto ai versamenti futuri. Anche se il neonato partito è erede del precedente dal punto di vista ideologico e politico. Bisogna sempre valutare la continuità giuridica per procedere e in questo caso salterebbe».

Leggi sull’argomento: Il nuovo partito di Salvini