Rassegna Stampa

“Conte faccia presto o rischiamo un’emorragia nel M5S”

 Vincenzo Spadafora, deputato M5S ed ex ministro dello Sport, in una intervista al ‘Fatto quotidiano’ fa un appello a Giuseppe Conte affinché si concluda il prima possibile la partita che lo porterà a guidare il Movimento 5 Stelle

pec sondaggi politici conte movimento 5 stelle oggi

Vincenzo Spadafora, deputato M5S ed ex ministro dello Sport, in una intervista al ‘Fatto quotidiano’ fa un appello a Giuseppe Conte affinché si concluda il prima possibile la partita che lo porterà a guidare il Movimento 5 Stelle

“Conte faccia presto o rischiamo un’emorragia nel M5S”

“La nostra delegazione al governo non gestisce più i temi cari al Movimento, le grandi battaglie sono anestetizzate, la transizione ecologica ce la siamo raccontata per convincerci che facevamo bene a entrare. Detto questo, l’importante è che vada in porto il Pnrr e il post-pandemia”Giuseppe Conte, dice Spadafora, “deve fare presto. Per fare il leader politico devi conoscere i portavoce, parlare con gli attivisti, andare in tv. Conte lo vuole fare? Se sì, sarà un valore aggiunto. Ma se non parla, se non ci incontra, alimenta solo smarrimento”. Il rischio è quello di assistere a “una emorragia” che, secondo il parlamentare campano, “può depotenziare proprio il progetto di Conte. Oggi siamo la prima forza politica in Parlamento, cosa accadrebbe se non lo fossimo più?”. Per quanto riguarda le amministrative a Napoli, che vedono i giallorosa in affanno, Spadafora – sondato nelle settimane scorse per una candidatura a sindaco – osserva: “La volontà di costruire qualcosa con il Pd c’è da tempo. Ora c’è l’urgenza di capire se Fico è in campo o di trovare un nome capace di vincere”.