Tecnologia

#CommissariateLaSanitàinLombardia: il flashmob delle mascherine a lutto contro la Regione

Centinaia e centinaia di foto con mascherine ‘a lutto’ con un nastrino nero applicato o solo disegnato e cartelli che chiedono il commissariamento della Sanità di Regione Lombardia per la gestione dell’emergenza Coronavirus

commissariate la lombardia flashmob mascherine

Centinaia e centinaia di foto con mascherine ‘a lutto’ con un nastrino nero applicato o solo disegnato e cartelli che chiedono il commissariamento della Sanità di Regione Lombardia per la gestione dell’emergenza Coronavirus. È il flash mob tutto social, “in attesa di poter tornare nelle piazze” visto che sono ancora vietati assembramenti, lanciato dai Sentinelli, Arci Milano, Milano 2030, Medicina Democratica e Casa Comune.

#CommissariateLaSanitàinLombardia: il flashmob contro la Regione

Tra le foto scattate e postate con la mascherina a lutto anche diverse di personale sanitario, medici e infermieri: una di loro, guarita e contagiata, chiede nel suo cartello “le dimissioni di Fontana e Gallera”. “Migliaia” i post e le foto con l’hashtag #CommissariateLaSanitàinLombardia e #SalviamoLaLombardia, secondo gli organizzatori, che faticano a ripostarli tutte sulle loro pagine Facebook. “15727 vittime, cronaca di una serie di morti annunciate”, si legge in un cartello.

commissariate la lombardia flashmob mascherine 2

“Per le persone care che ho perso – scrive ancora una ragazza -, per 32 giorni di quarantena senza diagnosi, senza assistenza medica, stando male per gli effetti collaterali dell’idrossiclorichina e per il sierologico che mi sono dovuta pagare per scoprire che non è mai stato Covid”. O ancora: “voler conoscere cause e responsabilità di un disastro non è sciacallaggio”.

commissariate la lombardia flashmob mascherine 1

Foto copertina da Facebook

Leggi anche: Come la Lombardia rischia di restare chiusa dopo il 3 giugno