Politica

Come Italia Viva ha cambiato idea sullo Ius Culturae

Dalla raccolta firme alla dichiarazione di Boschi a Omnibus: “Avete cambiato idea oppure la vostra era una iniziativa opportunistica solo per raccogliere gli indirizzi e fondare un altro partito?”

elena bonetti ministro pari opportunità famiglia

Il 21 settembre scorso l’appena nominata ministra della Famiglia Elena Bonetti, esponente di Italia Viva, esponeva il suo progetto per la cittadinanza agli studenti minorenni con il nome di Ius Culturae. Sempre a settembre i Comitati di Azione Civica – Ritorno al Futuro lanciavano una raccolta di firme sul sito per la proposta di legge sullo Ius Culturae. Ieri Maria Elena Boschi a Omnibus ha fatto sapere che la legge non è più una priorità per i renziani. Il Fatto racconta oggi la curiosa giravolta:

TUTTO PARTE con l’ospitata dell’ex ministra toscana negli studi di Omnibus, da dove ha risposto sul tema dello Ius Soli, ovvero la possibilità, “mitigata”con lo Ius culturae, di concedere la cittadinanza italiana a chi nasce nel nostro Paese e qui completa un ciclo di studi: “C’è la necessità di fare un confronto in maggioranza. Se il M5S dà un’apertura noi siamo d’accordo, ma mi pare che in questo momento le priorità per gli italiani siano mettere in sicurezza il territorio, una legge di bilancio che consenta alle imprese di crescere e mettere più risorse sulle famiglie”.

Posizione ribadita in giornata anche da Silvia Fregolent, un’altra delle scissioniste, che ripete il mantra della “non priorità” con tanti saluti a Nicola Zingaretti, che solo dieci giorni fa aveva indicato lo Ius Soli come una priorità dei dem. Ma oltre allo scontro sul merito, dal Pd si solleva un sospetto a cui per prima dà voce la deputata Lia Quartapelle : “Cari Comitati di Azione Civica Ritorno al Futuro, a settembre firmai la vostra proposta di legge per lo Ius Culturae. Oggi leggo che ci sono altre priorità. Avete cambiato idea oppure la vostra era una iniziativa opportunistica solo per raccogliere gli indirizzi e fondare un altro partito?”.

ius soli sondaggio cittadinanza stranieri
IUS SOLI: il sondaggio di IPSOS sulla cittadinanza agli stranieri (Corriere della Sera, 24 novembre 2019)

In effetti soltanto la scorsa estate i comitati civici renziani, poi confluiti in Italia Viva, avevano lanciato una petizione sul tema, come ieri ha ricordato anche la dem Monica Cirinnà. Una giravolta un po’troppo rapida, dicono dal Pd: più che una petizione, un modo per raccogliere dati per il nuovo partito.