Fatti

Chris Cornell si è suicidato?

Chris Cornell morto 1

Secondo alcune fonti anonime riprese dai giornali USA Chris Cornell, cantante di Soundgarden e Audioslave, si sarebbe suicidato. L’ipotesi, che dai giornali viene attribuita direttamente alla polizia, nasce dal fatto che il corpo di Cornell è stato trovato senza vita in un bagno e con qualcosa intorno al collo, senza tracce di colluttazione o sangue. Il portavoce della polizia di Detroit Michael Woody si è rifiutato di fornire i dettagli.

Chris Cornell si è suicidato?

Cornell è stato trovato morto al MGM Grand Hotel di Detroit. La moglie di Cornell ha dichiarato di aver chiamato un amico di famiglia per chiedergli di controllare cosa stesse accadendo perché non lo sentiva da qualche tempo e l’uomo ha provato a bussare nella camera d’albergo senza ricevere risposta. A quel punto ha forzato la porta e ha trovato Cornell disteso sul pavimento del bagno con una fascia attorno al collo.

Chris Cornell, che era nato a Seattle e il cui vero nome era Christopher Boyle, ha avuto tre figli, la prima Lillian Jean avuta dalla prima moglie Susan Silver, poi la seconda figlia, Toni (2004) e un figlio, Christopher Nicholas (2005) avuti con la seconda moglie Vicky Karayiannis. Cornell aveva cantato con i Soundgarden poche ore prima del momento in cui è stato ritrovato morto al Fox Theater di Detroit. Aveva anche twittato un messaggio che recitava: “#Detroit finally back to Rock City!!!!”.

Leggi sull’argomento: Chris Cornell è morto