Opinioni

Carmen Lasorella candidata in Basilicata?

Il suo nome gira da qualche tempo ma Carmen Lasorella, ex inviata RAI e un tempo molto vicina al Partito Socialista Italiano prima e a Romano Prodi poi, potrebbe correre come governatrice della Basilicata dopo gli arresti domiciliari di Marcello Pittella. Ma c’è un problema: fino a ieri i giornali davano il suo nome come quello di candidata di Lega e MoVimento 5 Stelle, che secondo il racconto dei quotidiani starebbero ragionando su un modo per replicare l’alleanza di governo e testarla nel giudizio degli elettori. Le cose però sono cambiate (o forse non sono mai state così), scrive oggi il Corriere della Sera:

Lei avrebbe voluto scendere in politica con i 5 Stelle, e, di conseguenza, con la Lega, che da quelle parti avrebbe in animo di allearsi con i grillini, perché, dice, «ormai la sinistra e la destra sono categorie superate». E infatti dei pentastellati parlava benissimo: «Sono una parte importante del Paese e della regione, mi auguro che ci siano le condizioni per lavorare insieme».

L’idea (la sua) era quella di mettersi a capo di una lista civica che poi avrebbe avuto l’appoggio dei grillini. L’idea (la loro, cioè dei 5 Stelle e della Lega) è di strappare una regione rossa al Pd e se per ottenere il risultato bisogna fare a meno di lei (Lasorella), pazienza.

carmen lasorella

Francamente pare curioso che il M5S rinunci al metodo di selezione della sua classe dirigente (con voto degli attivisti su Rousseau) per fare spazio a una candidatura “calata dall’alto” come quella di Lasorella. Di certo la stessa ex inviata e conduttrice del TG2 sarebbe in contraddizione ad accettare il sostegno della Lega vista la sua provenienza politica. Ma qui, scrive sempre il Corriere, il problema sembra essersi nel frattempo risolto da sé:

LeU, che lì è forte grazie a Roberto Speranza, la sta corteggiando, con l’obiettivo di mettere insieme, nel suo nome, tutte le forze del centrosinistra, Pd incluso, soprattutto ora che Marcello Pittella, causa guai giudiziari, non si potrà più candidare. Lei è d’accordo: «Il mio cuore ha sempre battuto da quella parte e comunque io farò il mio lavoro senza condizionamenti».

Insomma, Lasorella potrebbe quindi diventare la candidata del centrosinistra al posto di Pittella in tutt’altre faccende affaccendato. La politica italiana è un posto meraviglioso.

Leggi sull’argomento: Lo strano caso della (non) laurea di Armando Siri