Fact checking

Berlusconi presidente: la truffa del simbolo di Forza Italia

berlusconi presidente forza italia 1

Il simbolo di Forza Italia recherà la scritta Berlusconi presidente, nonostante Silvio sia incandidabile attualmente e lo sarà probabilmente anche dopo il 4 marzo. Lo ha annunciato lo stesso leader di Forza Italia su Twitter scatenando, com’era prevedibile, un discreto bailamme.

Berlusconi presidente: la truffa del simbolo di Forza Italia

“Oggi vi auguro #BuonaDomenica mostrandovi in anteprima il nostro simbolo per le #elezioni del 4 marzo. Anche con questa nuova legge elettorale votare è molto facile: basta barrare il logo di Forza Italia!”, scrive su Twitter Berlusconi che è già entrato in clima pre-elettorale. Il senatore Dario Stefano, Presidente della Giunta Elezioni e Immunità Parlamentari del Senato si affretta a precisare che si tratta di una sorta di pubblicità ingannevole: “Silvio Berlusconi non potrà rivestire In ogni caso la carica di Presidente del Consiglio prima dell’agosto 2019, ai sensi della legge Severino. Salvo la riabilitazione, che potrebbe in ipotesi essere concessa dopo l’8 marzo prossimo, ma solo in ipotesi – conclude Stefano – in quanto potrebbe essere ostacolata dalla pendenza del processo cosiddetto Ruby ter”.
berlusconi presidente forza italia
Per Danilo Toninelli del M5S “Siamo al capolavoro delle fake news. Anzi, meglio, a una presa per i fondelli colossale!”. “Ma ciò che è più grave – prosegue Toninelli – è che questa balla sarà scritta nero su bianco su un pezzo di carta fondamentale per la nostra democrazia: la scheda elettorale. Sto parlando del simbolo di Forza Italia che a caratteri cubitali riporta “Berlusconi presidente. Peccato che questo signore oggi non può essere il presidente del Consiglio a causa della condanna in via definitiva per frode fiscale”. In una nota Mara Carfagna, portavoce dei deputati di Forza Italia, difende e attacca: “Le reazioni rabbiose di alcuni dirigenti politici di sinistra e Movimento 5Stelle che commentano il nuovo simbolo di Forza Italia, presentato giusto questa mattina, dimostrano chiaramente due cose. La prima è che il giustizialismo (che vale sempre e solo per gli altri, ovviamente) non muore mai: Silvio Berlusconi è in attesa di un pronunciamento della Corte dei Diritti dell`Uomo che gli restituirà la possibilità di candidarsi e di essere eletto. La seconda è che il solo nome del presidente di Forza Italia, scritto ancora una volta nel simbolo del partito che ha fondato quasi 25 anni fa, continua a far paura ai suoi avversari. Comprendiamo il nervosismo, dal momento che il 4 marzo dovranno fare i conti con il successo del centrodestra”.