Fact checking

Beppe Grillo cambia tutto per non cambiare nulla

Qualcosa si muove dalle parti del MoVimento 5 Stelle. Beppe Grillo ha appena annunciato che intende fare un passo indietro sul suo blog e propone cinque persone che faranno le sue veci: Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Roberto Fico, Carla Ruocco e Carlo Sibilia. La curiosità è che Grillo chiede di votare sulla piattaforma scegliendo uno su cinque, ma nel post annuncia di aver comunque già deciso che i cinque saranno loro. Votare per cosa, allora?

Oggi, se vogliamo che questo diventi un Pase migliore, dobbiamo ripartire con più energia ed entusiasmo. Il M5S ha bisogno di una struttura di rappresentanza più ampia di quella attuale. Questo è un dato di fatto. Io, il camper e il blog non bastiamo più. Sono un po’ stanchino, come direbbe Forrest Gump. Quindi pur rimanendo nel ruolo di garante del M5S ho deciso di proporre cinque persone, tra le molte valide, che grazie alle loro diverse storie e competenze opereranno come riferimento più ampio del M5S in particolare sul territorio e in Parlamento. Oggi le propongo in questo ruolo per un voto agli iscritti, in ordine alfabetico.
Queste persone si incontreranno regolarmente con me per esaminare la situazione generale, condividere le decisioni più urgenti e costruire, con l’aiuto di tutti, il futuro del MoVimento 5 Stelle.

BEPPE GRILLO MOVIMENTO 1
 
In una condizione del genere, Grillo, quindi decide di cambiare tutto per non cambiare nulla. I cinque prescelti sono i più vicini alla linea dei fondatori, tanto che mai nessuno di loro ha avuto qualcosa da ridire sull’accaduto di ieri se non per appoggiare la linea. Il voto quindi servirà soltanto a stabilire una graduatoria tra i cinque, senza però che nessuno di essi sia escluso in caso di risultati negativi. Che differenza con le chiamate al voto per Artini e Pinna!