Sport

Australia-Italia: la partita di Sara Gama tra i commenti dei patridioti

sara gama italia australia nazionale femminile di calcio

L’Italia ha battuto per 2 a 1 l’Australia nella partita d’esordio del Mondiale 2019 a Valenciennes in Francia. A passare in vantaggio era stata l’Australia al 21′ dopo un rigore per un fallo in area di Sara Gama su Kerr: Giuliani respinge il tiro dal dischetto sulla ribattuta ma la numero 20 è brava a ribadire in rete. Al 55′  l’Italia trova il pari su un errore in fase di impostazione dell’Australia: la sfera arriva al limite dell’area a Bonansea che entra in area, elude con un dribbling l’intervento di una avversaria e con un diagonale indirizzato all’angolino supera Williams.

Australia-Italia: la partita di Sara Gama

Nel finale le avversarie delle azzurre tentano l’assalto finale ma l’Italia si difende con ordine. Provvidenziale nel recupero l’intervento difensivo di Sara Gama che mura un tentativo di Kerr. Nell’ultimo minuto di recupero cross dalla destra con uscita a vuoto del portiere, Bonansea è pronta alla devzurriazione di testa sul secondo palo a regalare la vittoria alle azzurre. Ma è stata la partita di Gama, dopo le polemiche dei patridioti alla vigilia, a far parlare Twitter.

Per il giornalista sportivo Gran Wahl a parte l’errore del penalty la Gama ha ben controllato Kerr (ma c’è da dire che nei primi minuti un cross dalla sinistra aveva portato a colpire di testa Kerr (con palla alta) proprio su errore di posizione di Gama. In ogni caso anche oggi il patridiota era in agguato con la sua ben definita mania di persecuzione:

E sia chiaro che aver spiegato facile come a un bimbo di tre anni che Gama è il capitano non è servito a fermare il patridiota medio, che spesso è al minimo:

Invece in molti hanno notato che almeno Gama, a differenza di quello che fanno i calciatori, è venuta a prendersi la responsabilità del calcio di rigore nell’intervista post-partita:

E c’è anche chi ha notato, con ironia, che la ragazza parla un italiano perfetto (e di molto superiore al candidato medio dei partiti patridioti) ma con un leggerissimo accento triestino (eufemismo):

L’Italia femminile batte l’Australia

C’è poi chi non capisce la declinazione al femminile della sua carica e ritiene che sia sbagliata, anche perché a dire che invece è giusta è solo l’Accademia della Crusca, mica uno che ha un profilo Twitter:

Nell’intervista post-partita proprio lei lo ha detto: “Siamo una grande squadra e io c’ho messo lo zampino a complicare le cose!”, anche se qualcuno esagera molto a definirla la Chiellini al femminile (o meglio: in questa partita non lo ha dimostrato, anche se c’è chi dice che di solito lo fa). E in ogni caso quello che si è apprezzato è stata la reazione dopo l’errore del penalty:

Sky Sport invece ha regalato in video l’abbraccio tra la capitana e l’autrice della doppietta Bonansea:

Infine, ecco Fotografia segnanti che prova il battutone scambiandola per Cuadrado:

Leggi sull’argomento: Tutti i pregiudizi contro le Azzurre della nazionale femminile di calcio