Politica

Amedeo Ciaccheri e i rifiuti di Garbatella scaricati davanti all’AMA

amedeo ciaccheri

Quando Amedeo Ciaccheri è stato eletto presidente dell’VIII Municipio si poteva intuire che la consiliatura sarebbe stata uno spettacolo. E l’inizio non sta deludendo le attese. Oggi Ciaccheri ha annunciato un esposto alla Procura di Roma contro Ama, responsabile (a suo dire) di non eseguire adeguatamente la raccolta dei rifiuti nel suo territorio. L’assessora all’ambiente di Roma Capitale Pinuccia Montanari ha risposto con una nota annunciando che avrebbe presentato una denuncia nei confronti dello stesso Ciaccheri per procurato allarme.

Amedeo Ciaccheri e i rifiuti di Garbatella scaricati davanti alla sede AMA

A quel punto Ciaccheri ha caricato un po’ di rifiuti e si è presentato davanti alla sede AMA per scaricarli. Poi ha girato un video pubblicato sulla sua pagina Facebook per spiegare le ragioni del suo gesto. Il minisindaco, megafono in mano, ha invitato i cittadini dell’VIII alla “mobilitazione permanente” che si svolgerà in due direzioni: “Nel senso istituzionale, con l’approvazione di una memoria di giunta che istituisce l’Osservatorio rifiuti zero, e poi ci sarà la mobilitazione politica necessaria. Perché se l’assessora Montanari mette in dubbio le centinaia di segnalazioni che sono arrivate all’Ama, al suo assessorato e al Municipio sul rischio di salute che ha vissuto la nostra comunita’ nelle ultime settimane, allora la nostra comunità, all’insorgere di una nuova emergenza, sara’ chiamata ad andare sotto l’assessorato della Montanari e portare la’ la nettezza urbana non raccolta. E anche in Campidoglio. La Raggi dovrebbe essere la garante della salute pubblica della citta’ e non dovrebbe fare orecchie da mercante rispetto al grido d’aiuto che la comunita’ dell’VIII sta facendo e che la riguarda come sindaco di Roma”.

Quanto all’esposto: “I nostri legali lo stanno raffrontando con le relazioni che Ama stamattina ha comunicato. Da questo momento ci sara’ una conflittualita’ politica con l’amministrazione. Volevamo lasciare questa questione a una collaborazione con l’amministrazione centrale ma le posizioni negazioniste che sta assumendo Pinuccia Montanari in questo momento, che mettono in discussione la credibilità di quello che si sta vivendo sul nostro territorio, ci portano a doverci fare portavoce della nostra comunita’”.

Nella notte intanto l’AMA pulisce

Intanto, nella notte l’Ama è intervenuta: “Questa notte abbiamo visto una task torce che avremmo voluto vedere anche nei giorni precedenti – ha detto l’assessore municipale ai Rifiuti, Michele Centorrino- Abbiamo controllato l’operato di Ama sulla base del contratto di servizio pubblico ed è palese ciò che non è stato fatto”. Inoltre, secondo l’assessore “ci sono tutti i presupposti per un rimborso della Tari per i cittadini del Municipio, visto l’evidente disservizio con cui sono stati costretti a convivere”. L’Ama ha replicato che nel periodo tra il 28 giugno e la fine di luglio (quello oggetto della contestazione) nel Municipio VIII è stato svolto l’81% dei servizi previsto dal contratto e il 94% di quelli relativi alla raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti.

Leggi sull’argomento: Pulite le strade ‘ché passa la sindaca