Q&A

Il messaggio WhatsApp sul Blue Whale in Italia

blue whale iene suicidio gioco russia - 4

Qualche giorno fa le Iene hanno dedicato un lungo servizio per approfondire il fenomeno del Blue Whale. Si tratta di un “gioco” durante il quale i partecipanti verrebbero manipolati da “curatori” o amministratori in modo tale da spingerli al suicidio. I partecipanti al gioco sono tutti adolescenti e minorenni e in Russia pare che abbia provocato almeno 150 suicidi. L’esistenza stessa di questo gioco è al momento ancora tutta da verificare. Ci sono però delle prove, alcune delle quali raccolte da Novaya Gazeta altre direttamente dalle Iene che lasciano intuire che forse non si tratta solo di una leggenda metropolitana.

Cos’è il Blue Whale?

Per ora il fenomeno pare essere limitato alla Russia, anche se si parla della diffusione del “gioco” anche in altri paesi. Inoltre non è chiaro come la famigerata lista delle cose da fare in 50 giorni venga gestita dai curatori del gioco. In Russia al momento l’unico “curatore” arrestato è un certo  Philipp Budeikin (o Filipp Budeikin) che sarebbe il creatore delle regole del gioco e che sostiene che la sigla F57 che dà il nome ai gruppi della morte sarebbe basata sulle sue iniziali e sull’ID del suo account su Vkontakte. Budeikin ha confessato di aver spinto sedici adolescenti a suicidarsi. Su Internet circola ancora quella che potrebbe essere la lista originaria, o una sua derivazione, ma il gruppo iniziale è stato ormai chiuso.

blue whale iene suicidio gioco russia - 1
La lista dei task della Blue Whale in lingua lituana (Fonte: Reddit/r/morbidquestions)

Come spesso accade il fenomeno si alimenta da sé. Al di là della presenza attiva di un “curatore” che assegna i compiti ai giocatori per certi versi la lista può essere seguita anche in autonomia. Mancherebbe però anche un altro elemento fondamentale del gioco. Secondo alcune versioni infatti il “curatore” ricatta attivamente le vittime minacciando la vita dei loro familiari qualora non seguissero le istruzioni. Anche questo è un aspetto sul quale però ci sono pochi elementi di certezza.

Il messaggio WhatsApp che avverte sui pericoli del Blue Whale

La seconda parte del servizio delle Iene metteva in collegamento il caso del suicidio di un quindicenne livornese con il Blue Whale. Le Iene sono giunte a questa conclusione in base alla testimonianza di un compagno del ragazzo morto che dopo il suicidio ha ripensato ad alcuni episodi “strani” nel comportamento dell’amico. Il punto è che molti dei comportamenti tenuti da quelle che vengono considerate le vittime del gioco sono simili a quelli di molti adolescenti (ad esempio guardare film horror o ascoltare musica “triste” qualsiasi cosa significhi). Allo stesso modo i comportamenti autolesionistici non sono una prerogativa di coloro che partecipano al Blue Whale né sono un segnale inequivocabile di istinti suicidi.

blue whale whatsapp italia - 1
Fonte: Keyforweb

Il sito Keyforweb riferisce dell’esistenza di un messaggio che circola su WhatsApp dove si avvisano genitori e adolescenti a fare attenzione contro l’ennesimo pericolo venuto dai social. Nel testo del messaggio si citano le Iene e il caso del ragazzino di Livorno. Caso sul quale però non c’è al momento alcuna prova si tratti di un suicidio provocato dal Blue Whale. Nel messaggio si parla anche di un altro gioco, legao alla figura delle Winx, e creato per spingere i bambini più piccoli a suicidarsi. Certo questo presuppone che un bambino piccolo navighi su Internet da solo e che ubbidisca agli ordini impartiti da un video.

Gli utenti contro la app Blue Whale

Curiosamente su Play Store c’è una app che si chiama proprio Blue Whale. Si tratta di una app per conoscere il mondo delle balenottere azzurre in modo interattivo. Insomma poco più che un documentario. Questo è abbastanza evidente leggendo la descrizione. Ma qualcuno ha deciso di sfruttare l’omonimia per far credere che esista davvero un gioco che “uccide laggente”. Gli utenti hanno bombardato di recensioni negative la app.
blue whale whatsapp italia - 4
C’è però chi ritiene che si tratti della famigerata app “per uccidere i bambini”.
blue whale whatsapp italia - 2
E che i creatori siano degli infami che vogliono spingere al suicidio gli adolescenti.
blue whale whatsapp italia - 5
Qualcuno, probabilmente un troll, pensa che i suicidi siano avvenuti in Romania e non in Russia.
blue whale whatsapp italia - 6
Ma molti commenti sono di troll che comunicano i loro progressi nel gioco.
blue whale whatsapp italia - 7