Opinioni

Il paese in cui un drone becca la gente a fare picnic e un ex terrorista vive da trent’anni indisturbato a Londra

Ieri la Polizia di Verona, grazie all’utilizzo di un drone, ha scoperto un gruppo di persone impegnate in un pranzo all’aperto all’interno del parco dell’Adige, tra Porto San Pancrazio e San Michele Extra. Tutti sono stati multati per il mancato rispetto del Dpcm dello scorso 10 aprile. Il comunicato della Polizia spiegava che i controlli straordinari, unitamente a quelli svolti dagli agenti sul territorio, proseguiranno anche sorvolando il capoluogo e la zona del lago di Garda con elicotteri, velivoli leggeri e droni. Ieri sera invece la trasmissione Report ha raccontato la storia di Vittorio Spadavecchia, ex militante dei neofascisti Nuclei armati rivoluzionari (Nar), che ancora oggi è nella lista dei trenta ex terroristi ricercati dalle autorità italiane e risulta irreperibile: Report lo ha trovato a Londra attraverso una visura catastale da poche sterline che ha permesso così di rintracciare il suo indirizzo.

Spadavecchia vive in uno dei più lussuosi quartieri di Londra. Nessuno lo ha disturbato per trent’anni. Ha incontrato Carminati e altri protagonisti delle storie nere degli anni 70 e 80. Nel 1997 la Digos in un’informativa raccontava che quella di Fiore e Morsello era un’internazionale nera che aveva fornito supporto a fascisti e latitanti in fuga. Condannato in contumacia a 15 anni di carcere con l’accusa di aver partecipato a un attentato in cui morì un poliziotto. Ma ledetto il paese in cui un drone insegue la gente che fa picnic e un ex terrorista vive da trent’anni indisturbato a Londra.

Leggi anche: Pam Morrigan: chi c’è dietro il video-bufala “Le bare di Bergamo non erano vere?”