Trend

Sgarbi chiede di togliere la mascherina alla Camera perché ha il cancro | VIDEO

Il deputato ha detto di aver presentato il certificato medico dopo la diagnosi di un tumore. A dicembre, come emerso da un test sierologico, è risultato anche contagiato dal Sars-CoV-2

Lo aveva annunciato qualche giorno fa, intervenendo ai microfoni de La Zanzara su Radio24. Martedì mattina, durante il suo intervento alla Camera dei deputati, Vittorio Sgarbi lo ha confermato alla platea di colleghi parlamentari, ai questori e ai vertici di Montecitorio. Il sindaco di Sutri e critico d’arte ha un cancro e nel mese di dicembre è stato contagiato dal virus Sars-CoV-2 che, fortunatamente, non ha provocato la polmonite bilaterale da Covid. Per questi due motivi, ha chiesto di poter parlare in Aula senza mascherina, dopo aver presentato un certificato del suo medico curante.

Vittorio Sgarbi ha il cancro e chiede di parlare in Aula senza mascherina

Ieri mattina a Montecitorio si stava tenendo l’esame e la votazione della questione pregiudiziale riferita al ddl sulle misure urgenti per contenere la diffusione dei contagi e le misure economiche di sostegno alle attività (ddl 2945). Poco dopo le 11.45, è Vittorio Sgarbi a prendere la parola. Ma quello che stava per dire non aveva nulla a che fare con l’ordine del giorno: “Nel mese di dicembre ho avuto il covid, ho gli anticorpi. Dopo ulteriori visite, risulto affetto da cancro. Chiedo di poter parlare senza la mascherina”.

Il deputato ha anche detto di aver presentato la ricetta medica firmata dal suo medico curante. Il Presidente di turno della Camera, Andrea Mandelli, gli chiede di indossare la mascherina in attesa di verifica. E, da quel momento, i toni si alzano ma in maniera più pacata rispetto alle volte precedenti: Sgarbi replica piccato parlando di “stato di irrazionalità” e democrazia.

La diagnosi del cancro alla prostata e il contagio a dicembre

Il parlamentare eletto con Forza Italia aveva annunciato di avere un tumore ai testicoli qualche giorno fa, intervenendo ai microfoni de La Zanzara: “Ho fatto delle analisi per la prostata. Ho un problema, cerchiamo di resistere. C’è un ingrossamento, c’è qualcosa che stanno analizzando. Non ho avuto metastasi di nessun tipo e la cosa è circoscritta”. E durante un controllo medico, un test sierologico ha rivelato la presenza di anticorpi Covid nel suo sangue: il contagio, secondo la ricostruzione dei medici, sarebbe avvenuto nel mese di dicembre, quando anche alcuni membri del suo staff sono risultati positivi.

(foto e video: da canale Youtube de Il Corriere della Sera)