Fatti

I deliri della commerciante di Follonica che caccia dal suo negozio i clienti vaccinati | VIDEO

neXt quotidiano|

Valentina Fosco

È molto nota sui social grazie ai suoi video su Youtube in cui propina al suo pubblico no vax strambe teorie che superano il limite della decenza. Poi c’è anche la vita reale, dove le sue convinzioni si tramutano in un messaggio affisso sul portone della sua attività commerciale – un’ottica nel centro di Follonica (in Toscana) – in cui si vieta l’ingresso a tutte le persone vaccinate da meno di 15 giorni. Perché, secondo lei (e solo secondo lei), il bugiardino dei vaccini sostiene che le persone immunizzate debbano rimanere in quarantena. Questa è la storia di Valentina Fosco.

Valentina Fosco, la commerciante che caccia i clienti vaccinati

Il tutto è stato immortalato dalle telecamere di “Non è l’Arena”. La trasmissione in onda su La7, condotta da Massimo Giletti, è prima entrata in incognito all’interno dell’attività commerciale della donna. E al bancone del negozio di ottica c’era proprio Valentina Fosco. Il clienti in incognito chiede del liquido per le lenti poi “confessa” di essersi vaccinato da poco. Ed è lì che iniziano i deliri: prima impedisce all’uomo di concludere l’acquisto, poi lo invita con veemenza a uscire dal suo negozio perché starebbe “mettendo in pericolo la sua vita”.

“Se lei avesse letto il consenso informato o il bugiardino lei saprebbe che deve stare in quarantena per 15 giorni”. Ovviamente, quanto sostenuto da Valentina Fosco è completamente falso. Sul bugiardino dei vari prodotti utilizzati per la campagna di immunizzazione anti-Covid si spiega che i 15 giorni non sono di isolamento (visto che non vi sono ragioni), ma quello è il lasso di tempo affinché gli anticorpi inizino a svilupparsi all’interno del proprio organismo e sistema immunitario. Ma non contenta, la commerciante no vax ripete le stesse identiche bufale quando il giornalista rientra nel suo negozio svelando la sua reale identità. Prima chiede agli “amici” di riprendere la discussione, poi quando viene messa alle strette non risponde al cronista che le spiega che quanto da lei sostenuto sia del tutto falso. E, intanto, lei fa incetta di consensi sui social. Continuando a spacciare bufale e deliri.

(foto e video: da “Non è L’Arena”, La7)