Opinioni

Tsipras, Juncker e la proposta del governo greco

La proposta che sarà presentata dal governo greco ai partner sarà basata su quella presentata dal Presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, il 26 giugno, ma con alcune modifiche. Lo scrive il sito greco in.gr (gruppo editoriale To Vima e Ta Nea). Sembra strano che Tsipras voglia partire da questa proposta – oggetto del referendum – e non quella presentata sempre da Juncker il 30 giugno al primo ministro greco a referendum già proclamato.
juncker
Alcuni membri dell’eurozona sarebbero però favorevoli a un “programma ponte” – piuttosto che a un programma di due anni di sostegno da parte del meccanismo europeo di sostegno (ESM) ipotizzato da Atene – che durerebbe fino a quando il governo greco voterà su alcune delle misure concordate, provando la sua volontà di fare le riforme. Grazie a questo “programma ponte” – scrive in.gr – si aprirebbero temporaneamente i finanziamenti delle banche greche da parte della Bce. “Vorremmo ricevere una proposta scritta” da parte della Grecia “molto rapidamente”, ha detto il presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem