Politica

Marco Travaglio e l’abolizione del MoVimento 5 Stelle

travaglio gruber

Dopo averlo prefigurato nei suoi interventi in tv, oggi Marco Travaglio spiega che mondo sarebbe senza il MoVimento 5 Stelle, che potrebbero sciogliersi o sparire visto che le elezioni li premiano sempre meno e la leadership di Luigi Di Maio è sempre più in bilico:

A destra saranno tutti contenti. E a sinistra pure, perché potranno gridare al fascismo un giorno sì e l’altro pure senza nemmeno il fastidio di governare o di proporre qualcosa. Un paradiso: mica come ai tempi di quel delinquente di Conte, che prima di fare il premier era avvocato e aveva addirittura dei clienti; poi, da capo del governo, voleva addirittura punire gli evasori fiscali e si permetteva financo di governare senza chiedere il permesso alla Fiat e a Caltagirone e di non spifferare i decreti in anteprima a De Benedetti, il che lo rendeva inviso ai giornaloni.

renzi travaglio carta igienica

Nelle regioni e nelle città tornerà il buongoverno della destra e della sinistra, che a turno le avevano così bene amministrate prima della calata dei barbari. D a ll ’Alpi a Scilla, l’Italia del Sì sarà un gran festival di nuovi Tav, nuovi Tap, nuovi Mose, nuovi Expo, nuove Olimpiadi, nuovi Mondiali, nuovi inceneritori e nuove retate. Poi, un bel mattino, un bambino si sveglierà nella sua cameretta, aprirà la finestra e domanderà ai genitori: “Cos’è questa puzza di merda?”. E quelli: “Piccino, si stava meglio quando si stava peggio”.

Leggi anche: Sondaggi: la Lega al 34%, PD e M5S sempre più in calo