Sport

Francesco Totti sta per dire qualcosa di importante sul suo futuro alla Roma?

francesco totti

«In questo momento vengono dette e scritte tante parole, cercando di ipotizzare i miei pensieri e le mie scelte. A breve il mio punto di vista nella giusta sede…»: Francesco Totti non usa spesso Twitter, e quindi quando lo fa, decide di farlo per cose importanti. Nell’occasione si parla dei presunti dissapori scoppiati con la proprietà americana e con la dirigenza.

Francesco Totti sta per dire qualcosa di importante sul suo futuro alla Roma?

All’ex capitano diventato dirigente la società ha infatti proposto di assumere l’incarico di direttore tecnico, e adesso attende di conoscere la risposta. A Trigoria non si dà nulla per scontato, ma è ovvio che le strade percorribili da Totti al momento sembrano esclusivamente tre, di cui una particolarmente traumatica per una piazza che poche settimane fa ha dovuto dire addio a De Rossi. La prima, che si augura il club, è che Totti accetti mettendosi così alla prova in un nuovo ruolo che prevede maggiori responsabilità rispetto a quelle avute sinora. La seconda potrebbe portare l’ex numero 10 a declinare l’offerta continuando però a svolgere le attuale mansioni. L’ultima ipotesi, la più dolorosa, è quella che vedrebbe Totti rifiutare e subito dopo lasciare la società che lo ha visto crescere.

francesco totti

Anche perché nei giorni scorsi giornali, social network e media (soprattutto radio) hanno raccontato di presunti dissapori nati a causa del mancato invito, poi recuperato in extremis dalla società ma declinato alla fine dal campione giallorosso, alla riunione dei dirigenti e del consulente Franco Baldini con James Pallotta a Londra in occasione della presentazione del nuovo allenatore Paulo Fonseca. Ma sulla questione ci sono versioni diverse.

Totti e la società giallorossa ai ferri corti

Ad esempio la pagina facebook Tuttomercato A.S. Roma sulla vicenda dell’invito fornisce una ricostruzione completamente differente dei fatti: «La Roma ha atteso che Francesco si fosse scelto “la strada” da seguire, studiando, facendo corsi, crescendo all’interno della Società. Non l’ha fatto. Come vi abbiamo detto tempo fa, la società ha soprasseduto all’immobilismo dell’ex capitano e gli ha offerto ugualmente un ruolo, quello di direttore Tecnico, affiancando Petrachi, con tanto di aumento di stipendio. Lui non ha dato una risposta. Chi gli sta vicino dice che non vuole lavorare con Petrachi, che non gli piace e che voleva lavorare con Massara. Inoltre sembra (ma questo non possiamo darlo per certo) che Totti sia stato anche invitato a Londra, ma lui ha declinato per la presenza di Franco Baldini».

francesco totti 1

C’è da segnalare che la stessa pagina meno di 15 giorni fa pubblicava questo estratto della lettera di Pallotta pubblicata sul sito dell’A.S. Roma in cui il presidente invece magnificava le doti da dirigente di “Francesco”, insieme “alla sua maturità, alle sue intuizioni e alla sua competenza”. Evidentemente qualcuno mente. 

francesco totti 2

Intanto anche l’agenzia di stampa ANSA scrive che  “Il presidente, a quanto risulta, aveva comunicato per tempo a Totti che nel caso in cui Fonseca fosse volato a Londra dopo la firma sul contratto anche lui avrebbe partecipato all’incontro nella City. L’invito insomma era partito, ma Totti alla fine ha preferito non sedersi al tavolo con Pallotta, Baldini, Fienga, Calvo e Fonseca. Forse anche per riflettere meglio sul proprio futuro”. Evidentemente alla Roma non è bastata l’enorme mole di negatività scatenata dal burrascoso addio di De Rossi e dall’articolo di Repubblica che raccontava curiosi retroscena sulla vicenda. O si tratta di semplice masochismo?

Leggi anche: L’ultima farsa di Salvini: raccontare che chi salva vite umane mette a rischio le vite dei migranti