Fatti

La marcia con saluto romano dei tifosi della Dinamo Zagabria a Milano | VIDEO

@neXt quotidiano|

Tifosi Dinamo Zagabria

Marcia con saluti romani durante il corteo di avvicinamento allo stadio e scontri al termine della partita. È accaduto nel tardo pomeriggio di mercoledì 14 settembre a Milano, prima e dopo il match valido per la seconda giornata del gruppo E di questa edizione della Champions League. I tifosi della Dinamo Zagabria, ospiti del Milan, hanno attraversato la città meneghina con le loro braccia tese – come nel più classico dei saluti di stampo nazista – e intonando i loro cori. Ma questo è stato solamente il loro biglietto da visita durante questa trasferta che poco ha a che vedere con il mondo del calcio.

Tifosi Dinamo Zagabria in marcia a Milano facendo saluti romani

Le immagini sono chiare e non lasciano spazio a ulteriori interpretazioni. Quel folto gruppo di tifosi Dinamo Zagabria si stava recando a San Siro per assistere al match tra la squadra croata e il Milan. E lo hanno fatto marciando in strada con quelle braccia destre tese. Il classico saluto romano immortalato dagli smartphone di chi vive in quella zona. Ma non è accaduto solamente questo. Nel pomeriggio, infatti, la Questura meneghina aveva già denunciato e fermato 14 “tifosi” croati che si erano presentati in città con fumogeni, coltelli e bastoni telescopici.

Ma gli scontri tra le due “tifoserie” ci sono stati lo stesso. Al termine del match vinto dai rossoneri con il punteggio di 3-1, infatti, le due fazioni si sono rese protagoniste di una colluttazione. Secondo le ricostruzioni, uno sparuto gruppo di sostenitori della Dinamo Zagabria si sarebbe staccato dal corteo per tentare un agguato nei confronti dei un altro gruppo di tifosi del Milan nella zona di piazza Axum. Le forze dell’ordine sono intervenute per cercare di riportare la situazione alla normalità, riuscendoci dopo qualche minuto di tensione.