Sport

Tutti i gemellaggi internazionali delle tifoserie di serie A

bruno giosuè naso complotto cucchi - 2

Ci sono 386 gruppi ultrà tra i tifosi delle squadre che militano nelle serie professionistiche (dalla serie A alla Lega Pro C), che raccolgono circa 38.200 persone. Un anno prima erano 420 per 42.500 supporter, con un aumento rispetto al 2015-2016, quando i gruppi erano 400 e gli aderenti poco più di 42.000. I numeri sono relativi al campionato 2017/2018 e vengono citati oggi da Giovanni Bianconi sul Corriere della Sera, che parla anche dei gemellaggi internazionali delle tifoserie di Serie A, incolonnati per schieramento politico:

gemellaggi tifoserie serie a
I gemellaggi internazionali delle tifoserie di Serie A (Corriere della Sera, 5 gennaio 2019)

Nella geografia (anch’essa variabile) dei gruppi ultrà, 68 (il 17 per cento) sono catalogati come politicamente estremisti. Tra questi più della metà sono di destra (in serie A ci sono supporter di Bologna, Juventus, Lazio, Roma, Sassuolo, Torino e Udinese), il 28 per cento di sinistra (ancora Bologna, Empoli, Fiorentina) e il 17 per cento misti, nel senso che sotto la stessa sigla militano estremisti sia di destra che di sinistra (Fiorentina, Genoa, Roma e Torino). Altri 73 gruppi sono politicizzati senza posizioni estreme (43 di destra e 30 di sinistra), ma la grande maggioranza, (245, cioè il 63 per cento) sono considerati apolitici. Contano solo i colori da sostenere, che non impediscono a tifoserie politicamente omogenee di darsele di santa ragione in occasione degli scontri diretti (per esempio Pisa-Livorno a sinistra, o Varese-Como a destra); o ai supporter bresciani di destra di mescolarsi a quelli di sinistra quando devono scontrarsi con quelli del Verona, storicamente schierati a destra.

Leggi sull’argomento: Pensioni di cittadinanza: 780 euro solo al 5% degli aventi diritto