Fatti

Mustapha Jawara: la storia del primo arbitro migrante iscritto all’AIA

A 16 anni è arrivato a Salerno con un barcone in cerca di fortuna. Oggi sogna di arbitrare Napoli-Juventus e la finale della Coppa d’Africa “per poter riabbracciare la mia famiglia”