FAQ

Sondaggi politici: il dilemma della Lega e il governo Draghi

Il sondaggio più interessante della serata è quello che sonda l’opinione degli italiani sulla fiducia al governo Draghi. Oltre il 60% dice sì. E la sorpresa maggiore è che se si vanno ad analizzare i dati divisi per gli intervistati che si sono dichiarati della Lega la percentuale non scende di molto

sondaggi politici lega draghi

I sondaggi politici sulle intenzioni di voto di Index Research per Piazzapulita mentre si stanno svolgendo le consultazioni che dovrebbero portare alla nascita del governo Draghi. Il primo dato da registrare è che, nonostante la campagna martellante di Lega e Fratelli d’Italia, anche se Salvini in queste ultime ore è meno categorico, gli italiani sono d’accordo con Mattarella nel considerare le elezioni un’eventualità da evitare se possibile; quasi il 70% degli intervistati pensa che ora non si possa votare:

sondaggi politici lega draghi 4

Per quanto riguarda le intenzioni di voto della settimana le rilevazioni di Index Research vedono la Lega in calo dello 0,3% mentre il Partito Democratico guadagna lo 0,4. Quasi invariato il Movimento 5 Stelle che cede un decimo di punto percentuale così come Fratelli d’Italia. Secondo i sondaggi di Piazzapulita comunque il partito guidato da Giorgia Meloni è ancora in sorpasso sui 5 Stelle.

sondaggi politici lega draghi 1

Forza Italia è in controtendenza rispetto agli altri partiti di centrodestra e sale dello 0,2%. Il partito di Berlusconi è stato anche l’unico tra quelli della coalizione guidata da Salvini ad aprire all’esecutivo dell’ex numero uno della BCE. Anche Italia Viva di Renzi sembra aver avuto un vantaggio, anche se non cambia il range dei consensi: Renzi sale dello 0,2%.

sondaggi politici lega draghi 5

Per quanto riguarda le altre forze politiche non ci sono movimenti degni di nota.

sondaggi politici lega draghi 3

Il sondaggio più interessante della serata è però quello che sonda l’opinione degli italiani sulla fiducia al governo Draghi. Oltre il 60%, per la precisione il 61,4%, dice sì. E la sorpresa maggiore è che se si vanno ad analizzare i dati divisi per gli intervistati che si sono dichiarati della Lega la percentuale non scende di molto. Tra i simpatizzanti del Carroccio Supermario raccoglie il 55,9% dei consensi. Un bel dilemma per Salvini che da una parte potrebbe trovarsi a dire sì a Draghi pagando il prezzo di condividere il governo con le forze politiche che finora ha combattuto dall’opposizione. Se dice no però rischia di scontentare molti dei suoi elettori. Sopratutto quelli che si trovano nelle regioni del nord, la vera roccaforte leghista.

 

sondaggi politici lega draghi