Opinioni

Sondaggi, M5S promosso in economia

Un sondaggio Ipsos condotto alla vigilia delle elezioni politiche 2018 e realizzato per il libro Dieci cose da sapere sull’economia italiana (prima che sia troppo tardi) di Alan Friedman di cui parla oggi La Stampa ci rivela che il MoVimento 5 Stelle è considerato il partito più adatto a gestire l’economia del Paese secondo gli italiani. E questo conferma il motto “il pesce puzza dalla testa”:

Il partito che candida Luigi Di Maio a Palazzo Chigi è arrivato al primo posto, con il 20% delle preferenze. Segue il Pd, con il 19%, mentre Forza Italia si è fermata alla terza posizione con il 12%. La Lega non è andata oltre il 6% mentre la sinistra, oggi rappresentata da Liberi e Uguali, è stata scelta dal 2% dei votanti, seguita dai Fratelli d’Italia con un solo punto percentuale. Tuttavia, anche se il M5S è stato giudicato il partito più capace, l’opzione che ha raccolto il maggior numero di preferenze da parte degli intervistati è stata «Nessuno di questi», con il 23%.

sondaggi m5s economia
Il sondaggio pubblicato da La Stampa (30 gennaio 2018)

E se a questo sommiamo la percentuale di quanti non hanno saputo rispondere, risulta che quattro italiani su dieci non sanno a chi delegare la gestione dell’economia o ritengono che nessuno tra i partiti proposti sia in grado di farlo. Il sondaggio mostra inoltre come gli italiani dichiarino di considerare la competenza in materia economica un fattore molto importante nella scelta del leader cui affidare il proprio voto: ben il 43% degli intervistati si è detto molto attento alla preparazione dei politici. Ma talvolta la logica viene meno e l’istinto e le preferenze personali prendono il sopravvento sull’oggettività dei fatti.

Leggi sull’argomento: Quando il M5S dà i numeri (sulle coperture per il programma elettorale)