Sport

Mondiali, Sofia Raffaeli scrive la storia della ginnastica ritmica: vince il quarto oro e lo dedica alle Marche | VIDEO

@Asia Buconi|

sofia raffaeli

Non si è fermata la corsa inarrestabile di Sofia Raffaeli. La regina della ginnastica ritmica ha conquistato la quarta medaglia d’oro, questa volta nell’all around, ai Mondiali attualmente in corso a Sofia, in Bulgaria, confermando così il suo luminoso e giovane talento e qualificandosi per l’atteso appuntamento di Parigi 24. Nella quarta e ultima prova, quella della palla, la “formica atomica” si è imposta sulla tedesca Varfolomeev, l’unica che fino all’ultimo le aveva dato filo da torcere, con una perrformance impeccabile.

Sofia Raffaeli, nel commentare la vittoria dopo la premiazione, ha espresso vicinanza al popolo delle Marche, la sua terra, colpite nei giorni scorsi dal terribile dramma dell’alluvione. La giovane di Chiaravalle (Ancona) ha detto: “Dedico questo titolo mondiale alle Marche, la mia terra, e a tutte le famiglie che stanno soffrendo in questo momento, ma anche alle mie allenatrici, alla Federginnastica, alla polizia di Stato e alla mia famiglia. Speravo di vincere, ma non così tanto. Non sono soddisfatta, potevo fare molto, molto meglio: oggi non sono riuscita a fare le cose che posso e so fare, cercherò di migliorarmi ancora. Voglio sempre la perfezione e sono contenta solo quando so di avere fatto tutto. Le Olimpiadi? Per ora non ci penso, cerco solo di fare più che posso. Oggi è il mio onomastico, mi chiamo Sofia, lo festeggio a Sofia con l’oro mondiale al collo”.

Sofia Raffaeli scrive la storia della ginnastica ritmica ai Mondiali di Sofia: 4 ori e un bronzo

Oggi Sofia Raffaeli, classe 2004, ha scritto una pagina indimenticabile per la ginnastica ritmica italiana, vincendo due ori in un giorno solo (prima quello al cerchio, poi quello alla palla). Si tratta di un “bis” in cui mai nessuna atleta italiana era riuscita, reso ancora più dolce dall’ottima performance dell’altra azzurra Milena Baldassarri, medaglia di bronzo alla palla. La 18enne delle Fiamme Oro ha quindi chiuso questo Mondiale trionfando con 4 ori: alla palla, al cerchio, al nastro e all around (prima azzurra a vincerlo ai Mondiali), senza dimenticare il bronzo alle clavette. In più, il pass per Parigi 24.