Politica

La situazione patrimoniale di Beppe Grillo

grillo contatti sito

Parlamento.it è il sito dove vengono pubblicate, come previsto dalla legge, dichiarazioni di parlamentari, tesorieri e dirigenti di partito, emerge infatti che, ad esempio per i membri del direttorio voluto da Grillo e Casaleggio, i redditi per l’anno 2013 si aggirano attorno agli 80 mila euro. Carla Ruocco e Carlo Sibilia i più abbienti, rispettivamente con un reddito lordo di 82.823 euro e 83.120. Sibilia, oltre all’indennità da deputato, percepisce 1.645 euro di reddito da fabbricato. Segue Di Maio, che dichiara un imponibile di 82.379, e la partecipazione del 50% -pari a 50.100 euro- alla società di famiglia Ardima, dalla quale tuttavia il vicepresidente della Camera non percepisce alcun reddito. Per Alessandro Di Battista e Roberto Fico, invece, imponibili a 78.230 euro e 78.229. In media, i membri del direttorio percepiscono entrate mensili di 4.400 euro. Sul sito internet è poi pubblicata la situazione patrimoniale di Beppe Grillo e la sua dichiarazione dei redditi. Grillo ha intestati dieci immobili tra case, posti auto e terreni tra la Toscana, l’Emilia e la Svizzera passando per la Francia.
beppe grillo situazione patrimoniale
Grillo risulta anche proprietario di dieci azioni di Banca Etica e del 99% delle quote della Gestimar SRL e della Bellavista società semplice, che gestiscono il suo patrimonio immobiliare. C’è poi la dichiarazione dei redditi, dalla quale si evince che il capo del MoVimento ha guadagnato quasi 148mila euro nel 2014:
beppe grillo dichiarazione redditi
Una volta decurtate le imposte – pari a 56.608 – il reddito netto dell’ex comico supera i 90mila euro, con una quota mensile di poco superiore ai 7500 euro. Nella sfida all’ultimo reddito con i tesorieri di Fi e Pd, vince il custode della casse Dem. Nella gara a chi guadagna di più, secondo le ultime dichiarazioni presentate oggi, quelle relative al periodo d’imposta 2013, Mariarosaria Rossi, amministratore unico del partito di Silvio Berlusconi, ha guadagnato 101mila 297 euro, mentre Francesco Bonifazi, tesoriere del Partito democratico, ha incassato 152mila 484 euro. Rispetto all’ultima dichiarazione, Bonifazi precisa di non aver più l’auto Audi A4.